News dall'Ufficio Stampa

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - L'Atac va riformata, non privatizzata

Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, nel corso di una chiacchierata video con Marco Moiso, vicepresidente dello stesso movimento, ha espresso il suo parere referendum che in queste ore sta chiamando alle urne i cittadini romani per decidere le sorti di Atac, l'azienda municipalizzata concessionaria del trasporto pubblico della città metropolitana di Roma: "Devo essere sincero, questa storia di Atac personalmente non mi appassiona, ritengo questo referendum una solenne perdita di tempo. Sia chiaro, non sono né contro le liberalizzazioni, a patto che queste non siano mascherate da privatizzazioni oligopolistiche, né ideologicamente a favore del permanere statale sempre e comunque di qualunque servizio. Però, prima di tutto, bisogna sfatare questo falso mito, ovvero che privato è sempre uguale a bene e che pubblico è sinonimo di male. L'esempio lo abbiamo proprio in casa nostra, in Italia, a Milano con l'ATM, l'azienda di trasporto pubblico milanese, che non solo funziona bene ed è un gioiello di virtuosismo garantendo un servizio efficiente ed efficace, ma addirittura da più parti si chiede di esportarne il modello fuori dai confini nazionali, in Europa".

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Mattarella difensore di quale Costituzione?

img libro Costituzione Italiana 671e3"Siamo sicuri che Sergio Mattarella sia all'altezza della carica che ricopre, in un momento tanto delicato e decisivo per il futuro del nostro paese? Lui è al corrente della situazione o è condizionato da chi manipola le leve finanziarie dell'economia?" Questi due interrogativi si è posto Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, in un colloquio video con Marco Moiso, coordinatore del movimento nel Regno Unito, all'indomani delle contestazioni mosse dal Capo dello Stato al Documento di Programmazione Economica Finanziaria presentato dal governo di Giuseppe Conte. Non solo Magaldi critica aspramente Mattarella ma ne torna a chiedere a gran voce le dimissioni, come aveva fatto già a suo tempo dopo il secco rifiuto a Paolo Savona come ministro dell'Economia: "Il Presidente della Repubblica si dice allarmato per il deficit al 2,4%? Io mi domando quale Costituzione lui pensa di difendere, quella democratica del 1948 o quella stuprata nel 2012 dal governo di Mario Monti con l'introduzione del pareggio di bilancio per fare un favore ai poteri finanziari occulti? Al Colle non si accorgono dell'ipocrisia del pensiero unico spacciato per verità di fede da finti uomini di Stato, interessati non al benessere del popolo sovrano ma solo quello dell'élite che gli ha fatti accomodare sulle loro poltrone?"

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Legge di Bilancio 2019 e Consiglio dei Ministri del 27 settembre 2018. Magaldi: attenzione alle trame dei massoni neoaristocratici Draghi, Visco e Cottarelli e secondo avvertimento al "Fratello" Tria

Gioele Magaldi, Presidente del Movimento Roosevelt e Gran Maestro del Grande Oriente Democratico, in una serie di interviste e interventi audio e video degli scorsi giorni mette in guardia sulle indebite ingerenze di Mario Draghi, Ignazio Visco, Carlo Cottarelli e altri personaggi dell'establishment politico-economico (italiano ed europeo) rispetto alla Legge di Bilancio 2019 che sta per essere licenziata dal Governo Conte.
Inoltre, Magaldi, dopo le dichiarazioni rese in:
lancia un secondo monito al Fratello massone Giovanni Tria.
A parere di Magaldi è assolutamente ridicolo e inaccettabile che il Fratello Giovanni Tria affermi di "aver fatto il proprio giuramento da ministro nell'interesse della nazione", collegando questo giuramento alla sua ostinata pervicacia nel voler difendere un paradigma economico ispirato alla più occhiuta e malnata austerità e nel considerare i privati diktat dei mercati come coincidenti con il bene collettivo dei cittadini.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Magaldi avverte il governo Conte e il "fratello" Tria

img Conte Tria 1e065Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, nel corso di una chiacchierata (link al video) con Marco Moiso, ex coordinatore generale dello stesso movimento, ha lanciato un monito al governo di Giuseppe Conte: "Questo consenso che sta ottenendo il governo gialloverde è basato su un investimento per il futuro. È basato su una sorta di cambiale che presto gli italiani vorranno scontare. È stato detto che sarebbero state fatte delle cose, ma qui per ora di fatti se ne sono visti ben pochi, si semina poco e si raccoglie ancor meno". Ma attenzione però, perché la pazienza del popolo italiano non è infinita e così come ha bocciato severamente centrodestra e centrosinistra, dopo che per anni si erano spartiti il potere in una sorta di consociativismo fregandosene degli interessi degli italiani e lasciando che le decisioni nevralgiche venissero prese in altre sedi, ora è pronto a togliere fiducia e consenso anche a Lega e Movimento 5 Stelle fautori di questo governo: "Continuiamo a dare credito e aspettative a questo esecutivo, però è giunta l'ora che batta un colpo. Si parla, si discute ma si fa molto poco. Ecco perché non solo il Movimento Roosevelt si sta attrezzando con una riorganizzazione interna molto importante iniziata con l'elezione lo scorso luglio del nuovo Segretario generale Patrizia Scanu, ma torna di prepotente attualità il progetto del partito che serve all'Italia o per essere di supporto e aiuto all'attuale governo che sembra zoppicare, balbettare, cincischiare molto ma produrre poco o per sostituirsi in tutto e per tutto ad esso portando avanti un testimone politico molto importante perché solo dall'Italia può venire il cambiamento e non da nessun'altra parte".

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Vaccinazioni, metodo scientifico e democratico, massonofobia e sostegno MR al governo Conte

img vaccinazione 6ed46Gioele Magaldi, Presidente del Movimento Roosevelt, nel corso del consueto appuntamento settimanale con Massoneria on Air in onda sulle frequenze di Colors Radio, ha espresso la sua opinione sul dibattito vaccini sì, vaccini no: "Vorrei rassicurare tutti quelli che sono in ansia rispetto alla capacità del governo di Giuseppe Conte di rompere con le direttive di chi lo ha preceduto sul tema della costrizione vaccinale e rispetto al clima manipolatorio e finto emergenziale imposto su tale questione. È chiaro che in un contesto dove in tanti sono vaccinati si riduce la possibilità di contrarre alcune malattie, ma è altrettanto vero che occorrerebbe un'indagine scientifica molto seria e approfondita su quanti e quali vaccini vadano fatti e se l'eccesso di vaccini non porti poi a effetti controproducenti". E proprio a tale proposito, giova ricordare che il Movimento Roosevelt si è fatto promotore di un importante incontro politico con il vice presidente della Commissione uranio impoverito, dove è stato ampiamente dimostrato e spiegato come le vaccinazioni siano state una delle principali cause delle patologie che hanno colpito i militari italiani. Inoltre, vi sono una serie di problemi a riguardo: quello della libertà scientifica, cioè la possibilità di un confronto tra coloro che sostengono la bontà del sistema vaccinale così come introdotto dalla Legge Lorenzin e quelli che, invece, nutrono forti dubbi su di esso; quello di una mancata e adeguata sperimentazione su molti vaccini di cui non si conoscono poi gli eventuali effetti collaterali; e, infine, quello del metodo scientifico, che è un metodo che procede per dubbi e potenziali falsificazioni.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Sylvie Lubamba parteciperà alla giornata rooseveltiana del 14 luglio 2018 a Roma e si iscriverà al metapartitico Movimento Roosevelt

img Lubamba 01 e9a73Rendiamo noto che anche Sylvie Lubamba, nota showgirl, modella e attrice italiana nata da genitori originari della Repubblica Democratica del Congo parteciperà alla giornata politica rooseveltiana di sabato 14 luglio a Roma, presso l'Istituto Sant'Orsola di via Livorno 50/a (sugli eventi della giornata, vedi: Il Partito che serve all’Italia: si comincia il 14 luglio 2018 a Roma...... e Locandina Tavola Rotonda del 14 luglio 2018: Il Partito che serve all'Italia e Assemblea Generale MR del 14 luglio 2018 a Roma. Ordine dei Lavori e Locandina Assemblea Generale Movimento Roosevelt: appuntamento a Roma il 14 luglio 2018) e, in quella stessa sede, chiederà di poter ricevere la tessera del metapartitico Movimento Roosevelt.
Dai colloqui romani e milanesi intercorsi fra la Lubamba e i vertici del MR, è emersa attualmente una chiara vocazione politica in senso democratico e progressista della show-girl italiano-congolese a suo tempo vicina alla Lega (e in rapporti di amicizia, nel 2008, con un più giovane Matteo Salvini), già Miss Toscana 1992 e concorrente di Miss Italia, attivissima in diverse trasmissioni televisive di Rai, Mediaset e La7, interprete di svariati film, incappata poi in alcuni guai giudiziari.
Sylvie Lubamba, tuttavia, dopo un periodo di detenzione durato dall'agosto 2014 al dicembre 2017, ha ammesso i suoi errori (i suoi reati, in ogni caso, riguardavano un uso improprio di carte di credito, e furono sanzionati con il carcere anche per una cattiva gestione legale, da parte della stessa imputata, delle vicenda, che avrebbe potuto trovare un accomodamento diverso e meno traumatico), si è profondamente pentita di quanto commesso e, proprio grazie all'esperienza carceraria, ha maturato l'intenzione di dedicarsi prioritariamente ad attività sociali e civili di interesse e beneficio collettivo. Complice, in questo, anche un toccante incontro, proprio nel carcere di Rebibbia, con Papa Francesco, cosi come raccontato tra gli altri in Sylvie Lubamba, da Chiambretti alla lavanda del Papa.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Salvini una risorsa per il cambiamento democratico, in Italia e in Europa. Il 14 luglio, a Roma, una nuova Rivoluzione

Gioele Magaldi, Presidente del Movimento Roosevelt, nel corso del consueto appuntamento settimanale con Massoneria on Air in onda sulle frequenze di Colors Radio, ha espresso parole di elogio nei confronti del ministro degli Interni Matteo Salvini, dopo gli ennesimi attacchi di razzismo ricevuti a seguito della vittoria delle ragazze italiane nella staffetta 4x400 ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona in Spagna: "Io ho difeso e continuerò a difendere Salvini che giudico essere uno dei politici più interessanti di questo nostro momento storico, uno dei fattori indispensabili e utili per il cambiamento da mettere in atto in Italia e in Europa. Continuerò a difenderlo da ogni accusa pretestuosa di razzismo, di xenofobia e di atteggiamenti fascistoidi". Ogni volta che Salvini viene attaccato, preso di mira, fatto oggetto di campagne di odio e di disinformazione, basta andare oltre i titoli dei giornali, i lanci di agenzia, saper leggere tra le righe per comprendere a fondo le sue dichiarazioni e scoprire che ha detto cose il più delle volte condivisibili, ma comunque sensate, pacate e ragionevoli dal suo punto di vista. Ciò non toglie, però, che il Movimento Roosevelt sarà il primo censore non solo del ministro Salvini ma di tutto il governo targato Giuseppe Conte qualora quest'ultimo non rispettasse gli impegni presi con gli italiani e incappasse in qualche scivolone di natura illiberale o di dubbio valore democratico.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Magaldi (Presidente MR): "Sparare sul coraggioso Salvini non serve né all'Italia né al centrosinistra". Parliamone con Zingaretti e Sala

Matteo Renzi tenta di rimettersi alla testa del Pd incolpando il mediocre Maurizio Martina, da lui stesso piazzato come reggente, per la disfatta dei ballottaggi alle amministrative? Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, gli risponde a tono: inutile illudersi, si è concluso un ciclo storico. Sembra l'annuncio della rottamazione definitiva dell'ex rottamatore, peraltro rottamato, a più riprese, dagli elettori italiani. "Inviterò Nicola Zingaretti alla tavola rotonda che il Movimento Roosevelt animerà a Roma il 14 luglio" (su cui si veda: Il Partito che serve all'Italia: si comincia il 14 luglio 2018 a Roma......) annuncia Gioele Magaldi, presidente del meta-partito progressista, impegnato a rigenerare i democratici italiani. Missione ardua: "Ci vuole veramente una discussione molto ampia", premette Magaldi, nella diretta di Massoneria On Air su Color Radio del 25 giugno. "Esemplare, da questo punto di vista, il risultato elettorale di Viterbo, dove, anche con il nostro sostegno, si è imposto un candidato formalmente di centrodestra, ma più progressista del centrosinistra nominale". È finita l'epoca delle etichette, avverte Magaldi, secondo cui proprio Viterbo è una metafora dell'Italia e anche dall'Europa. "Quello che deve accadere, come ripensamento del centrosinistra, deve accadere non solo a Viterbo, ma in tutta Italia e in ambito europeo, dove le "famiglie" dei socialisti e dei popolari sono le responsabili di questo sfascio politico (e anche di appeal) della Disunione Europea".

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Magaldi parlerà dei ministri massoni nel governo Lega-M5S stasera a La Zanzara su Radio 24

Ad integrazione di quanto illustrato in un precedente comunicato:
rendiamo noto che stasera, salvo impedimenti dell’ultimo minuto, il Presidente del Movimento Roosevelt Gioele Magaldi affronterà il tema della presenza di massoni nel prossimo governo "gialloverde" (a maggioranza Lega-M5S) nel corso della trasmissione "La Zanzara", condotta da Giuseppe Cruciani e David Parenzo su Radio 24.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Il governo "gialloverde" accoglierà anche i massoni, ma saranno liberi muratori progressisti

img GovernoParlamento 1eecd"Alcuni dei ministri del nascente governo Conte saranno massoni. Per la precisione, massoni progressisti. Un plauso va fatto innanzitutto alla Lega e al Movimento 5 Stelle perché di fatto, anche se ancora non di diritto, hanno superato qualsivoglia discriminazione nei confronti della massoneria. Spiegheremo poi, nei tempi e nei modi che riterremo più opportuni, chi sono questi fratelli massoni. E lo faremo, ovviamente, dopo che l'esecutivo si sia insediato e i ministri siano stati confermati". Con queste parole Gioele Magaldi, Presidente del Movimento Roosevelt, ha voluto rassicurare tutti quei cittadini, massoni e non, che hanno appreso con inquietudine della illiberale e anticostituzionale norma "anti-massoneria" presente nel contratto di governo Lega-M5S.
Questi temi sono stati dibattuti durante la consueta chiacchierata politica con Marco Moiso, coordinatore generale del Movimento Roosevelt, nella rubrica video "Il punto di vista Rooseveltiano", dove, di volta in volta, viene offerta un'analisi puntuale sullo scenario politico italiano e internazionale.
Nei giorni scorsi, un grido di allarme sulle implicazioni del contratto di governo Lega-M5S era stato lanciato, tra gli altri, dal Premio Nobel Paul Krugman, economista liberal post-keynesiano nonché massone progressista, il quale ha parlato di una calata dei barbari e della gravità di quanto sta accadendo all'Italia con l'avvento al potere di leghisti e pentastellati.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa Movimento Roosevelt - Governo Lega-M5S e Massoneria

Nel ribadire, a titolo personale, a nome della Presidenza MR (il che non impegna tutto il Movimento Roosevelt, dove albergano legittimamente anche diffidenze verso questa ipotesi) e in quanto massone progressista e Gran Maestro di GOD/SGCP del REU, una certa simpatia e apertura di credito nei riguardi di un eventuale governo Lega-M5S, devo però segnalare un fatto di inaudita gravità costituzionale e giuridica, in palese violazione dello stato di diritto e dei diritti universali dell'uomo (inteso come specie umana) e del cittadino.

Leggi tutto...