Milizia Rooseveltiana
LOGO MILIZIA 029bc

  • 1) E’ ufficialmente istituito un Organo del Movimento Roosevelt denominato “MILIZIA ROOSEVELTIANA”
  • 2) Chi vuole ‘arruolarsi’ nella pacifica, democratica e non-violenta MILIZIA ROOSEVELTIANA per fronteggiare anche con atti clamorosi le emergenze liberticide, anti-democratiche, anti-popolari e anti-costituzionali che si profilano all’orizzonte, scriva in tal senso a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • 3) Tale MILIZIA ROOSEVELTIANA sarà un Gruppo scelto di cittadini desiderosi di scendere in piazza e compiere azioni dimostrative (sit-in, flash-mob, manifestazioni, ecc.) di carattere radicalmente non-violento, ‘gandhiano’, pacifico e democratico, ma con il piglio di chi voglia ‘militare’ in modo fermo, tenace e micidiale a tutela dei diritti dei cittadini (anche economici), della legalità costituzionale, della libertà e della sovranità popolare. Sul campo, in base alle azioni e iniziative cui si sarà partecipato, si guadagneranno i gradi di una MILIZIA che avrà i suoi ‘militi semplici o veterani’, i suoi ‘graduati’, i suoi ‘sottufficiali’ e i suoi ‘ufficiali’, decorati e promossi in base ai meriti democratici e rooseveltiani dimostrati.
  • 4) Per essere ammessi alla MILIZIA ROOSEVELTIANA, se si è già soci del Movimento Roosevelt in regola con l’iscrizione, è sufficiente scrivere in tal senso a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. . Se invece non si è in regola con la quota annuale di iscrizione o non si è mai stati iscritti al MR, basterà regolarizzare la propria posizione seguendo le semplici istruzioni illustrate in https://blog.movimentoroosevelt.com/iscriviti-o-rinnova.html e poi scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • 5) Con aggiornamenti di questo Comunicato, verranno resi pubblici il LOGO della MILIZIA e le immagini di divise, galloni, decorazioni e medaglie che testimonieranno il valore dimostrato sul campo da parte dei membri di questo Gruppo scelto di cittadini non-violenti, ma determinati a combattere pacificamente per la libertà, la democrazia e la dignità economica di tutti e di ciascuno.
  • 6)Il MOTTO della MILIZIA è: DUBITARE DISUBBIDIRE OSARE. Di qui i due hashtag principali della MILIZIA: #DubitareDisubbidireOsare e #miliziarooseveltiana .
I gradi attuali della MILIZIA sono i seguenti, conferibili in base a precisi criteri egualitari, quanto a opportunità, e meritocratici, cioè in riconoscimento di capacità di impegno individuale e collettivo, del coinvolgimento di altri cittadini, della creatività personale, dello spirito di iniziativa, dell’efficienza e lungimiranza organizzativa, di realizzazioni strategiche e tattiche.

  • 1) MILITE, cittadina/cittadino (rooseveltiano/a):  grado 1 della MILIZIA, quando si presenta per una riunione o iniziativa della MILIZIA indosserà abiti di tonalità blu navy o simile (di qualunque tipo: gonne, pantaloni, camicia o maglietta o maglione o giacca o giubbotto o cappotto, ecc.) su cui si cucirà o farà cucire l’ apposito LOGO ufficiale della MILIZIA stessa (vedi il LOGO), all’altezza della spalla sinistra. Inoltre, si doterà sempre di un accessorio a scelta (foulard o sciarpa o bandana color giallo-oro) e  obbligatoriamente di un ombrello a tinta unita gialla (meglio se giallo oro) o blu. Le calzature (di qualunque tipo) dovranno essere blu o gialle o giallo-blu. Si potrà facoltativamente indossare un cappello di colore blu o giallo o giallo-blu. Il viso di un MILITE rooseveltiano dovrà sempre essere scoperto (senza passamontagna o casco), con o senza mascherina protettiva da eventuali virus, in base alle norme vigenti e all’opportunità.
  • 2) MILITE VETERANO/A: grado 2 della MILIZIA (la promozione di grado si guadagna sul campo, partecipando ad iniziative concrete e/o contribuendo in vari modi agli scopi della MILIZIA), stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di due piccole sfere di colore giallo oro cucite sulla spalla destra.
  • 3) VICE CAPORALE: grado 3 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di un gallone di colore giallo oro con il vertice in basso, cucito sulla spalla destra.
  • 4) CAPORALE: grado 4 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di due galloni di colore giallo oro con il vertice in basso, cuciti sulla spalla destra.
  • 5) CAPORAL MAGGIORE : grado 5 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di tre galloni di colore giallo oro con il vertice in basso, cuciti sulla spalla destra.
  • 6) SERGENTE: grado 6 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di un gallone di colore giallo oro con il vertice in alto seguito da una piccola sfera (sormontante il vertice del gallone), cucito sulla spalla destra.
  • 7) SERGENTE MAGGIORE, grado 7 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di due galloni di colore giallo oro con il vertice in alto, seguiti da una piccola sfera (sopra il vertice del gallone superiore), cuciti sulla spalla destra.
  • 8) VICE MARESCIALLO, grado 8 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di un gallone di colore giallo oro a linea orizzontale, sormontata da una piccola sfera, tutto cucito sulla spalla destra.
  • 9) MARESCIALLO, grado 9 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di due galloni di colore giallo oro a linea orizzontale, sormontati da una piccola sfera e cuciti sulla spalla destra.
  • 10) MARESCIALLO MAGGIORE, grado 10 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di tre galloni di colore giallo oro a linea orizzontale, sormontati da una piccola sfera e cuciti sulla spalla destra.
  • 11) SOTTOTENENTE, grado 11 della MILIZIA , stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di un triangolo di colore giallo oro cucito sulla spalla destra. Il sottotenente, come grado iniziale e più basso tra quello degli ufficiali, porterà un berretto specifico a visiera rigida da ufficiale (verrà pubblicata foto apposita di questa ed altre decorazioni), di colore blu navy, con triangolo decorativo di colore giallo oro. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa un triangolo, simbolo del suo grado di ufficiale.
  • 12) TENENTE, grado 12 della MILIZIA , stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di un triangolo di colore giallo oro cucito sulla spalla destra. sormontato da una piccola sfera dello stesso colore. Il tenente, in quanto ufficiale della MILIZIA, porterà un berretto specifico a visiera rigida (verrà pubblicata foto) di colore blu navy, con triangolo decorativo di colore giallo oro, sormontato da una piccola sfera dello stesso colore. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa un triangolo sormontato da una piccola sfera, simbolo del suo grado di ufficiale.
  • 13) CAPITANO, grado 13 della MILIZIA , stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di una stella a cinque punte di colore giallo oro cucito sulla spalla destra. Il capitano, in quanto ufficiale della MILIZIA, porterà un berretto specifico a visiera rigida (verrà pubblicata foto) di colore blu navy, con stella a cinque punte decorativa di colore giallo oro. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa una stella a cinque punte, simbolo del suo grado di ufficiale.
  • 14) MAGGIORE, grado 14 della MILIZIA , stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di due stelle a cinque punte di colore giallo oro cucite sulla spalla destra. Il maggiore, in quanto ufficiale superiore della MILIZIA, porterà un berretto specifico a visiera rigida (verrà pubblicata foto) di colore blu navy, con due stelle a cinque punte decorative di colore giallo oro. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa due stelle a cinque punte, simbolo del suo grado di ufficiale. A prescindere dai nastrini e dalle medaglie che verranno attribuite a ciascun membro della MILIZIA (a partire dai MILITI) in base a specifici atti di valore compiuti nel corso del tempo, il maggiore, in quanto ufficiale, porterà sulla parte sinistra del petto un nastrino militare con la bandiera italiana (o di un altro paese, se membro di qualche sezione estera della sovranazionale MILIZIA ROOSEVELTIANA), con in sovra-impressione due stelle di colore giallo-oro.
  • 15) TENENTE COLONNELLO, grado 15 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di tre stelle a cinque punte di colore giallo oro cucite sulla spalla destra. Il tenente colonnello, in quanto ufficiale superiore della MILIZIA, porterà un berretto specifico a visiera rigida (verrà pubblicata foto) di colore blu navy, con tre stelle a cinque punte decorative di colore giallo oro. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa tre stelle a cinque punte, simbolo del suo grado di ufficiale. A prescindere dai nastrini e dalle medaglie specifiche che verranno attribuite a ciascun membro della MILIZIA (a partire dai MILITI) in base a specifici atti di valore compiuti nel corso del tempo, il tenente colonnello, in quanto ufficiale superiore, porterà sulla parte sinistra del petto un nastrino militare con la bandiera italiana (o di un altro paese, se membro di qualche sezione estera della sovranazionale MILIZIA ROOSEVELTIANA) e un nastrino militare con la bandiera europea, entrambi con in sovra-impressione tre stelle di colore giallo-oro.
  • 16) COLONNELLO, grado 16 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di quattro stelle a cinque punte di colore giallo oro cucite sulla spalla destra. Il colonnello, in quanto alto ufficiale della MILIZIA, porterà un berretto specifico a visiera rigida (verrà pubblicata foto) di colore blu navy, con quattro stelle a cinque punte decorative di colore giallo oro. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa quattro stelle a cinque punte, simbolo del suo grado di ufficiale. A prescindere dai nastrini e dalle medaglie specifiche che verranno attribuite a ciascun membro della MILIZIA (a partire dai MILITI) in base a specifici atti di valore compiuti nel corso del tempo, il colonnello, in quanto alto ufficiale, porterà sulla parte sinistra del petto un nastrino militare con la bandiera italiana (o di un altro paese, se membro di qualche sezione estera della sovranazionale MILIZIA ROOSEVELTIANA), un nastrino militare con la bandiera europea e un nastrino militare rappresentante le rivoluzioni inglesi del 1642 e 1688, tutti e tre i nastrini con in sovra-impressione quattro stelle di colore giallo-oro.
  • 17) GENERALE A 5 STELLE, grado 17 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di cinque stelle a cinque punte di colore giallo oro cucite sulla spalla destra. Il generale, in quanto alto ufficiale della MILIZIA, porterà un berretto specifico a visiera rigida (verrà pubblicata foto) di colore blu navy, con cinque stelle a cinque punte decorative di colore giallo oro. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa cinque stelle a cinque punte, simbolo del suo grado di ufficiale. A prescindere dai nastrini e dalle medaglie specifiche che verranno attribuite a ciascun membro della MILIZIA (a partire dai MILITI) in base a specifici atti di valore compiuti nel corso del tempo il generale, in quanto alto ufficiale, porterà sulla parte sinistra del petto un nastrino militare con la bandiera italiana (o di un altro paese, se membro di qualche sezione estera della sovranazionale MILIZIA ROOSEVELTIANA), un nastrino militare con la bandiera europea, un nastrino militare rappresentante le rivoluzioni inglesi del 1642 e 1688 e un nastrino militare rappresentante la rivoluzione americana del 1776, tutti con in sovra-impressione cinque stelle di colore giallo-oro.
  • 18) GENERALE A 6 STELLE (MEMBRO DELLO STATO MAGGIORE DELLA MILIZIA), grado 18 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di sei stelle a cinque punte di colore giallo oro cucite sulla spalla destra. Il generale a 6 stelle, in quanto alto ufficiale della MILIZIA, porterà un berretto specifico a visiera rigida (verrà pubblicata foto) di colore blu navy, con sei stelle a cinque punte decorative di colore giallo oro. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa sei stelle a cinque punte, simbolo del suo grado di ufficiale. A prescindere dai nastrini e dalle medaglie specifiche che verranno attribuite a ciascun membro della MILIZIA (a partire dai MILITI) in base a specifici atti di valore compiuti nel corso del tempo, il generale a 6 stelle, in quanto alto ufficiale, porterà sulla parte sinistra del petto un nastrino militare con la bandiera italiana (o di un altro paese, se membro di qualche sezione estera della sovranazionale MILIZIA ROOSEVELTIANA), un nastrino militare con la bandiera europea, un nastrino militare rappresentante le rivoluzioni inglesi del 1642 e 1688, un nastrino militare rappresentante la rivoluzione americana del 1776, un nastrino militare rappresentante la rivoluzione francese del 1789, tutti con in sovra-impressione sei stelle di colore giallo-oro.
  • 19) GENERALE A 7 STELLE (VICE-CAPO O CAPO DI STATO MAGGIORE), grado 19 della MILIZIA, stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di sette stelle a cinque punte di colore giallo oro cucite sulla spalla destra. Il generale a 7 stelle, in quanto alto ufficiale della MILIZIA, porterà un berretto specifico a visiera rigida (verrà pubblicata foto) di colore blu navy, con sette stelle a cinque punte decorative di colore giallo oro. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa sette stelle a cinque punte, simbolo del suo grado di ufficiale. A prescindere dai nastrini e dalle medaglie specifiche che verranno attribuite a ciascun membro della MILIZIA (a partire dai MILITI) in base a specifici atti di valore compiuti nel corso del tempo, il generale a 7 stelle, in quanto alto ufficiale, porterà sulla parte sinistra del petto un nastrino militare con la bandiera italiana (o di un altro paese, se membro di qualche sezione estera della sovranazionale MILIZIA ROOSEVELTIANA), un nastrino militare con la bandiera europea, un nastrino militare rappresentante le rivoluzioni inglesi del 1642 e 1688, un nastrino militare rappresentante la rivoluzione americana del 1776, un nastrino militare rappresentante la rivoluzione francese del 1789, un nastrino militare rappresentante la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948, tutti con in sovra-impressione sette stelle di colore giallo-oro.
  • 20) COMANDANTE IN CAPO DELLA MILIZIA/GENERALE A 8 STELLE, grado 20 della MILIZIA: stesse prescrizioni di indumenti e accessori del MILITE, ma con l’aggiunta di 8 stelle a otto punte di colore giallo oro cucite sulla spalla destra. Il generale a 8 stelle, in quanto massimo grado della MILIZIA, porterà un berretto specifico a visiera rigida (verrà pubblicata foto) di colore blu navy, con otto stelle a otto punte decorative di colore giallo oro. Porterà anche delle spalline militari con frange di colore giallo oro e con in sovra-impressione decorativa otto stelle a otto punte, simbolo del suo grado. A prescindere dai nastrini e dalle medaglie specifiche che verranno attribuite a ciascun membro della MILIZIA (a partire dai MILITI) in base a specifici atti di valore compiuti nel corso del tempo il comandante in capo della Milizia, il generale a 8 stelle, porterà sulla parte sinistra del petto un nastrino militare con la bandiera italiana (o di un altro paese, se membro di qualche sezione estera della sovranazionale MILIZIA ROOSEVELTIANA), un nastrino militare con la bandiera europea, un nastrino militare rappresentante le rivoluzioni inglesi del 1642 e 1688, un nastrino militare rappresentante la rivoluzione americana del 1776, un nastrino militare rappresentante la rivoluzione francese del 1789, un nastrino militare rappresentante la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948, un nastrino militare rappresentante la costituenda Organizzazione mondiale delle Democrazie, tutti con in sovra-impressione otto stelle a otto punte di colore giallo-oro.

Perché non ripetere quanto è stato già fatto prima, da altri, in termini di manifestazioni di piazza, sit-in, flash-mob, proteste varie rispetto all’inefficacia dei reggitori della Res Publica?

A che serve una MILIZIA ROOSEVELTIANA?

A che serve questo ‘teatro” di gradi, divise, simboli, stelle, nastrini, medaglie, ecc.?

SERVE a sostituire grupponi, gruppi e gruppetti di manifestanti protestatari effimeri, dis-omogenei, velleitari, inconsistenti, disorganizzati o potenzialmente violenti (facilmente gestibili e manovrabili da parte di chi ha interesse a reprimere e/o a vanificare le manifestazioni di protesta o proposta) con una MILIZIA pacifica e non-violenta, ma ‘dura’, ‘resiliente’, ben strutturata, disciplinata, coordinata ed efficiente (in grado di stimolare anche l’impegno meritocratico di donne ed uomini di buona volontà, che vedranno premiato il proprio impegno in modo riconoscibile)  di cittadini democratici e liberi, capaci di iniziative e manifestazioni, meglio se clamorose, che colpiscano anche scenograficamente i media e i poteri costituiti, la cui attenzione si intenda attirare in beneficio della collettività.

Inoltre, i membri della MILIZIA potranno anche ricevere delle indennità economiche, in riconoscimento di un servizio continuativo ed oneroso che dovessero svolgere, in quanto ‘miliziani’, rispetto a principi e obiettivi del Movimento Roosevelt e della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Il COMANDANTE IN CAPO DELLA MILIZIA/GENERALE A 8 STELLE può essere designato e revocato nella nomina dall’Ufficio di Presidenza del Movimento Roosevelt (che può anche annullare suoi atti o disposizioni). Egli può talora, eccezionalmente, conferire onorificenze, medaglie e gradi, promuovere o degradare determinati miliziani, assumere qualsivoglia iniziativa senza passare per lo Stato Maggiore della Milizia, e può sollecitare presso la Presidenza MR il conferimento di speciali indennità economiche a favore di alcuni miliziani meritevoli.

Ordinariamente, però, è lo STATO MAGGIORE DELLA MILIZIA, coordinato da un CAPO DI STATO MAGGIORE e da due VICECAPI DI STATO MAGGIORE (sempre nominati dall’Ufficio di Presidenza MR) a governare e guidare la MILIZIA. Lo Stato Maggiore della Milizia è composto da un numero variabile di GENERALI A 6 STELLE quali membri effettivi (coadiuvati ciascuno da un numero variabile di alti ufficiali o ufficiali superiori, assistenti dei membri effettivi e senza diritto di voto), nominati dal Comandante in Capo della Milizia.

Lo Stato Maggiore della Milizia, per propria iniziativa o su proposta di alti ufficiali, ufficiali superiori, ufficiali, sottufficiali e graduati, nomina formalmente ai vari gradi della Milizia, promuove o degrada i vari miliziani, conferisce onorificenze e medaglie, progetta e realizza iniziative inerenti gli obiettivi della Milizia stessa. Qualunque atto formale dello Stato Maggiore, comunque, per acquisire validità, deve dapprima essere messo in votazione tra i suoi membri ed ottenere la maggioranza dei suffragi, poi essere approvato e controfirmato dal Comandante in Capo della Milizia.

Comandante in Capo e Stato Maggiore guidano a livello apicale la Milizia Rooseveltiana, ma rispondono comunque all’indirizzo politico dell’Ufficio di Presidenza del Movimento Roosevelt.

I Generali a 6 stelle sono i membri dello Stato Maggiore, coordinato da un Capo e da due Vicecapi di Stato Maggiore (tutti e tre Generali a 7 stelle).

Se un Generale a 7 stelle cessa dal ruolo di Capo o Vicecapo di Stato Maggiore, può essere designato come membro effettivo dello Stato Maggiore (Generale a 6 stelle) o assumere la Gestione a livello regionale della Milizia come Generale a 5 stelle. Tuttavia, in questo caso non si tratta di una degradazione, bensì di un avvicendamento. Tutti i Generali hanno di base 5 stelle, mentre il conferimento della sesta stella (membro di Stato Maggiore), della settima stella (Capo o Vicecapo di Stato Maggiore) o dell’ottava stella (Comandante in Capo) è transitorio e rappresentativo di un contingente e specifico ruolo di Comando che si sta svolgendo in servizio della Milizia e del Movimento Roosevelt.

I Generali a 5 stelle, in numero di due, gestiscono e guidano la Milizia a livello di regione italiana o di regione equivalente in altri territori del pianeta. Per gestire e guidare territori più ampi di una regione, occorre essere membri dello Stato maggiore (Generali a 6 stelle).

Un Colonnello (4 stelle), gestisce e guida la Milizia a livello di quello che erano (e il MR intende battersi politicamente perché ritornino ad essere tali) le province italiane (o equivalenti esteri).

Un Tenente Colonnello (3 stelle) gestisce e guida la Milizia a livello di comuni popolosi.

Un Maggiore (2 stelle) gestisce e guida la Milizia a livello di comuni di media grandezza.

Un Capitano (1 stella) gestisce e guida la Milizia a livello di piccoli comuni.

Tenenti e Sottotenenti coadiuvano gli altri ufficiali di rango superiore nell’esercizio delle loro responsabilità.

I Sottufficiali (Maresciallo Maggiore, Maresciallo, Vice Maresciallo, Sergente Maggiore e Sergente) coadiuvano Tenenti e Sottotenenti nell’esercizio delle loro responsabilità.

I Graduati (Caporal Maggiore, Caporale e Vice Caporale) coadiuvano i Sottufficiali nell’esercizio delle loro responsabilità

NORMA TRANSITORIA: dato il carattere radicalmente democratico, egualitario (anti-elitario), umanamente fraterno e solidale, dinamico ed anche meritocratico (anti-oligarchico) del Movimento Roosevelt e della Milizia Rooseveltiana che da esso promana, TUTTI coloro che chiederanno di iscriversi alla MILIZIA stessa, scrivendo a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  riceveranno, in partenza, il grado 1, quello di MILITE.

Ciò, senza alcuna differenziazione di partenza tra alti dirigenti, dirigenti, quadri, soci fondatori e ‘veterani’ del Movimento Roosevelt e cittadini che si siano solo da poco iscritti al metapartitico MR, magari apposta per partecipare alla Milizia Rooseveltiana.

Persino il Presidente MR Gioele Magaldi, che curerà ad interim, provvisoriamente, la gestione apicale della Milizia (fino a quando non emergeranno articolazioni in graduati, sottufficiali, ufficiali, ufficiali superiori e alti ufficiali), si vedrà conferito in partenza, come tutti gli altri, il semplice grado 1 di MILITE.

TUTTI, insomma, dovranno meritarsi sul campo e con l’impegno tangibile i gradi, i nastrini, le decorazioni, le medaglie e gli incarichi.

Riassumendo: per essere ammessi alla MILIZIA ROOSEVELTIANA, se si è già soci del Movimento Roosevelt in regola con l’iscrizione, è sufficiente scrivere in tal senso a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  . Se invece non si è in regola con la quota annuale di iscrizione o non si è mai stati iscritti al MR, basterà regolarizzare la propria posizione seguendo le semplici istruzioni illustrate in https://blog.movimentoroosevelt.com/iscriviti-o-rinnova.html  e poi scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. .

PRESIDENZA MOVIMENTO ROOSEVELT (This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. )

( Articolo dell’8 maggio 2020 )

www.movimentoroosevelt.com

Milizia Rooseveltiana

 

 

Commenti   

0 # Iscrizionesanbandaleone 2020-05-16 08:04
Buongiorno, non sono più un giovanotto ma se posso avrei piacere di dare una mano a togliere il sorrisetto dalla faccia degli ebeti di regime.
Cordialmente, Patrizio (sanbandaleone)
Me la cavo a scrivere, conosco il mondo della TV e della cinematografia dal punto di vista tecnico.
Me la cavo nella pubblicità e promozione TV.
Sono esperto di refrigerazione al servizio dell'industri alimentare, produzione, conservazione, trasformazione.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # RE: IscrizioneMarco Moiso 2020-05-26 20:20
Carissimo Patrizio,
sarà molto bello averti tra di noi e nella Milizia!

Tra l'altro le tue competenze sono sempre estremanente utili!

Contattami pure sulle mia mail privata e scrivi alla per unirti a questa democratica e pacifica iniziativa che sta nascendo :)

A presto,
Marco Moiso
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # Iscrittosanbandaleone 2020-05-30 19:03
Volevo richiamare l'attenzione su un probabile problema che PARE si presenterà principalmente al sud (già martoriato da cammorrie e malgoverno).
Non è molto chiara la situazione relativa alla stagione balneare, probabilmente già distrutta da questo attacco all'economia delle piccole e delle imprese.
Ora, il sud è caratterizzato spesso da coste frastagliate, spesso le più belle e le più accorsate.
Pare che le cose si stiano organizzando in questo modo: chi ha un lido in concessione (e qui i soprusi e la mancanza di rispetto delle leggi non si contano) riuscirà comunque, a prezzi senza calmiere, a fare il solito business degli anni passati, a discapito delle già quasi inesistenti spiagge libere, che saranno inagibili, causa il furbo e malizioso virus bidone.
Questa sarebbe una nuova, ennesima aggressione alle vittime preferite dei criminali del "mulino bianco": i bambini e gli anziani.
Ora, invece di lasciare gironzolare come coglioni, i famosi 60 - 70.000 spioni, perché non li si adopera per occuparsi delle spiagge libere, controllando la pulizia e il rispetto delle regole, per favorire l'accesso alla popolazione, già così duramente provata da questi assassini di stato?
Ciao a tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # Richiesta già inviataBiagio 2020-07-11 19:10
Buonasera,
tempo fà avevo fatto richiesta di adesione alla milizia; dovrò inviare nuovamente la mia disponibilità?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
+1 # laureaPaola 2020-07-30 15:53
Penso che ci sia bisogno di presenze femminili, come d'altra parte è sempre successo in qualsiasi movimento storico e come è giusto che sia.
Sono come voi una persona che non vuole cadere vittima di attacchi in qualsiasi forma e per qualsiasi motivo alla democrazia, ai diritti della persona. Sento il bisogno di affermare con forza che non è così che voglio continuare a vivere, non è così che vivranno i nostri figli e nipoti. Questo periodo sembra un test per un cambiamento di regime, una prova ben riuscita, direi. Se vogliamo seminare il cambiamento, dobbiamo essere ben preparati e convincenti Dipingo e scrivo; nel mio ultimo libro "Nel Futuro all'Improvviso", pur sentendomi estranea al genere fantascientifico, ho sentito di dover parlare di problematiche e pericoli che sentivo prossimi... senza tuttavia colpire nel segno, prospettare una pandemia mi sarebbe sembrato un ritorno al medioevo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # RE: La Milizia Roosveltiana finalmente in arrivo: come sarà, cosa faràSanbandaleone 2020-07-31 07:26
Gentile Amica, la situazione è a dir poco tragica e solo attraverso ipotesi distopiche e fantascientifiche è possibile cercare di creare un quadro leggibile di quanto sta accadendo.
La verità, per quanto mi è stato possibile studiare grazie a libri ELIMINATI con caparbietà dalla potere ecclesiastico (che è quello che comanda realmente) è che lo zampino "alieno" esiste realmente, ma non nella forma ATTIVA, che stanno cercano di propugnare a piccole dosi, ma in forma PASSIVA. Si stanno servendo di tutto ciò che stanno riuscendo a decifrare, probabilmente dopo milioni di anni, di quel poco che rimane di antiche tecnologie, recuperate in maniera raffazzonata, principalmente dalle milizie Naziste in tutto il mondo.
Ovviamente, essendo la "mente umana" guasta e pervertita, tutto ciò che l'uomo scopre, lo adopera ad uso e consumo di una cultura claudicante e relativistica.
L'univa versa speranza credo la possiamo riporre nell'evoluzione speciale di cui l'uomo è testimone. Essa non è lineare, come per tutti i viventi conglobati nella Natura, ma avanza "a crisi" a scatti poderosi e "relativamente" improvvisi (centinaia o poche migliaia di anni).
Il prossimo Homo è già presente, menti come la TUA lo dimostrano, grazie alla lucidità di visualizzazione e di comprensione, a cui mancano semplicemente alcuni DATI, ma non la capacità di osservarli serenamente e senza troppe ingerenze. Quindi, come è già accaduto molte volte nei milioni di anni, al Sapiens sta subentrando l'Homo Novis, con nuove importanti capacità di lettura e di riflessione.
Faremo in tempo? Questo sinceramente non lo so, ma Auguri.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna