News dalla Presidenza

Il Movimento Roosevelt sostiene Nilo Arcudi alle regionali in Umbria

Gioele Magaldi spiega le ragioni del supporto a Nilo Arcudi e al progetto Umbria Civica.
https://youtu.be/mentuYzPHMU

Nell'intervista, Gioele Magaldi spiega quali erano alcuni dei punti programmatici caratterizzanti presentati del Movimento Roosevelt come presupposti fondamentali al nostro sostegno. Nilo si è detto entusiasta di operare anche nella direzione tracciata dal MR.

Ritrovate i punti programmatici al seguente link: https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/presidenza/elezioni-regionali-umbria-10-presupposti-del-mr.html

L'intervista con Arcudi stesso può essere trovata al link: https://youtu.be/45-yyuSUwU0

Diego Fusaro smentisca di voler tradire Vox Italia

poltrona_272fa.jpg

Alcuni fonti hanno riferito a Gioele Magaldi che Diego Fusaro starebbe chiedendo un posto al sole alla Lega e a Fratelli d'Italia nella prossima legislatura. Cosa darebbe in cambio? Fusaro parcheggerebbe Vox Italia, alla faccia di tutti coloro che si stanno dando da fare...
Gioele Magaldi invita Fusaro a smentire per rispetto di chi crede nel progetto politico di Vox Italia.

https://youtu.be/nIUgXkyDsVI

Elezioni regionali Umbria: 10 Presupposti del MR

10 Presupposti per l’Umbria del Movimento Roosevelt. Verso le Elezioni regionali del 27 ottobre 2019

 

Diverso tempo fa, alcuni esponenti del Movimento Roosevelt sono stati contattati per poter essere candidati alla competizione elettorale del 27 ottobre 2019, che rinnoverà il Consiglio regionale dell’Umbria.

Le richieste sono pervenute sia dal cosiddetto Centro-Destra che dal cosiddetto Centro-Sinistra, e tutti si sono detti disponibili ad implementare grandi cambiamenti programmatici e ad accogliere quelle politiche ed istanze progressiste più volte enunciate e proposte dal metapartitico Movimento Roosevelt.

In un primo momento ci siamo sentiti lusingati e compiaciuti per tali sollecitazioni e abbiamo pensato che fosse davvero giunta l’ora di un coraggioso cambio di paradigma culturale, politico ed economico. Con il proseguire dei contatti e l’approfondimento di varie questioni politico-programmatiche, però, ci siamo sempre più accorti che tale disponibilità a far proprie genuine istanze rooseveltiane, più volte manifestata, non era rappresentativa di tutta la coalizione (di Centro-Destra e/o di Centro-Sinistra), ma esprimeva soltanto la volontà “illuminata” di alcuni gruppi.

Entrambe le coalizioni, infatti, appaiono ai nostri occhi tuttora troppo condizionate in senso conservatore.

Il Partito Democratico (PD) e gli altri partiti del sedicente Centro-Sinistra (eredi di una classe dirigente che governa l’Umbria da troppi decenni, senza alternanza democratica con altre forze e senza aver risolto alcuni inveterati problemi sociali e infrastrutturali) risultano fortemente screditati dalle ultime vicende giudiziarie e dalle gravi lacune amministrative dimostrate negli ultimi vent’anni. Il sedicente Centro-Destra, guidato da una Lega in crescendo (felicemente alleata di interessanti liste civiche di orientamento riformista, socialista e progressista), corre tuttavia il rischio di un forte condizionamento da parte di gruppi clericali e tradizionalisti, la cui ideologia è lontana anni luce dalle istanze laiche e progressiste del Movimento Roosevelt.

Leggi tutto...

Salotto Rooseveltiano n.1 - Brexit e Italexit oltre la propaganda

Gioele Magaldi, Gianfranco Pecoraro (Carpeoro), Roberto Hechich, e Emilio Ciardiello discutono di Brexit e Italexit, analizzando le motivazioni del popolo britannico e dei gruppi di interesse che hanno appoggiato la campagna per l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. 
Vengono analizzati anche i conflitti sociali che possono emergere dall'uscita del Regno Unito: dalla Scozia, all'Irlanda.
Data la caratura degli ospiti è impossibile non spaziare anche su altri argomenti come il conflitto tra Erdogan e il popolo curdo e gli interessi relativi ai giacimenti di gas nel mediterraneo.
Alla fine della riunione gli obiettivi sono limpidamente comuni: democrazia, libertà, giustizia sociale e un ritorno al modello economico keynesiano. Come lo si può fare? Aprendo più forni.

*Purtroppo ci sono stati problemi tecnici subito prima della connessione. Per il prossimo appuntamento sarà tutto risolto. Intanto godiamoci i contenuti, nonostante un audio/video che deve migliorare.

https://youtu.be/iwadjU77ftM

Lettera sull'Europa e il progressismo


european-flags_1bc4d.jpg


Oggi ho scritto alcune riflessioni a una persona conosciuta su Facebook riguardo l'attuale dis-Unione Europea e i futuribili Stati Uniti d'Europa. Le condivido.

----------------

Ciao XXXXXX, grazie per la cortese risposta. Volevo scriverti prima, mi ero ripromesso di farlo ieri. Poi abbiamo organizzato una conferenza Skype tra Roma, Mosca, Londra, Triste e Milano e la giornata è saltata cosi.

In un certo senso deve essere bello lavorare anche nell'attuale contesto europeo. Io mi considero da sempre un cittadino del mondo nato a Roma. Vivo a Londra per l'ambiente multiculturale che c'è qui e immagino che lavorare per l'UE dia la sensazione di lavorare per il progetto dell'Europa dei Popoli che tanto vorrei vedere realizzato: La casa comune della democrazia, della libertà e della giustizia sociale.

Lo rispetto. Lo ammiro. È esattamente quello che voglio.

Eppure questa dis-Unione Europea è stato esattamente l'opposto di quello che doveva essere. Purtroppo il modello Kalergi ha vinto sul modello Spinelli e la finanza ha battuto la politica 5-0. È così che questa dis-Unione Europea è diventata la roccaforte di interessi privatistici perpetuati regolarmente a danno dei popoli europei: basti vedere la Grecia e a chi sono andati i soldi stanziati per la Grecia, non ai greci.

Leggi tutto...

Petizione: L’Italia ritiri la propria batteria di missili Aster 30 dal confine Turco con i Curdi.

LE FORZE DI INVASIONE TURCHE POSSONO CONTARE SU MISSILI ITALIANI. CHE IL GOVERNO LI RITIRI.

L’Italia mantiene ancora nel sud della Turchia una batteria di missili contraerei Aster 30 con 130 militari italiani assegnati.

Gli Aster 30 sono tra i missili più sofisticati in dotazione alla NATO.

Questi missili sono stati posizionati durante il conflitto siriano per difendere la Turchia da eventuali attacchi aerei esterni.

Oggi potrebbero attivarsi in caso di intervento Siriano a difesa delle truppe Curde.

L’Italia non deve appoggiare le mire espansionistiche turche nei confronti del Popolo Curdo in nessun modo.

L’invasione delle aree Curde è un attacco proditorio a una popolazione che ha sconfitto il terrorismo dell’ISIS con un grandissimo costo di vite umane e con un eroismo che ricorda i combattenti democratici durante la guerra di Spagna.

I curdi sono il più grande popolo senza una propria nazione e intendono proporre, in quel territorio, un confederalismo democratico, autonomo e rispettoso dei diritti di genere: una eccezione nella deriva integralista ed autocratica della regione.

Le recenti e timide critiche del Ministero degli Esteri non sono assolutamente sufficienti per rimarcare la netta contrarietà del Governo e del Popolo Italiano a questa invasione.

Il Movimento Roosevelt chiede al Governo Italiano di fare il minimo e simbolico indispensabile per rimarcare la distanza dell’Italia dall’aggressione turca: ritirare con effetto immediato la batteria di missili Aster 30 e riportarla in Patria insieme al personale italiano.

Ci aspettiamo anche sanzioni economiche da parte dei paesi della NATO nei confronti della Turchia.

AIUTACI A FARE PRESSIONE SUL GOVERNO. FIRMA LA PETIZIONE E CONDIVIDI IL LINK.

Link alla petizione: http://chng.it/6vWm7CFgXm

Link al video spiegazione: https://youtu.be/cA7L8cmkY3U

Per maggiori informazioni: https://www.linkiesta.it/it/article/2019/10/11/italia-missili-turchia-bombardamenti-curdi/43897/

Vox Italia e Liberiamo l’Italia: due prospettive infeconde?

Da Vox Italia fanno sapere, tramite i social, di non avere a che fare con il fascismo, ma si sono presentati come rossobruni con Gentile (e Gramsci) come ispiratori. Hanno superato questa prospettiva? Saremmo felici di avere questa conferma e li invitiamo a un confronto. Il 12 Ottobre 2019 a Roma avrà luogo la manifestazione di Liberiamo l'Italia. Vogliono solo proporre uno sterile antieuropeismo o hanno intenzione di incalzare Mario Draghi e Christine Lagarde sul loro approccio economico? Gli organizzatori della manifestazione si preoccupano più di rivendicare lo stato-nazione o di lottare per la democrazia e il benessere del popolo?
https://youtu.be/b7yVm12ybuc

Erdogan: un massone controiniziato che vuole risvegliare l’ISIS

L'ISIS è una creazione della massoneria neo-oligarchica reazionaria di cui Erdogan fa parte. I Curdi che hanno combattuto l'ISIS e Al-Baghdadi pagano questo prezzo nonostante il parere negativo di diverse persone al Pentagono. Gli sforzi dei Curdi andranno dimenticati? No. C'è chi lavora per dare loro lo Stato che meritano e che vogliono organizzare democraticamente, nella parità di genere.

https://m.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=VnJ6xI5EEfg

Referendum contro il piduista e antidemocratico taglio dei parlamentari

Il taglio dei parlamentari vuol dire solo una cosa: meno democrazia. Non per nulla il taglio dei parlamentari è stato prima operato dal fascismo e poi auspicato da poteri sovranazionali con il dichiarato intento di ridurre il livello di rappresentatività popolare.
È davvero una vergogna che si prendano in giro le persone in questo modo. Non bisogna tagliare sulla politica, bisogna invece scegliere una classe politica preparata e capace di fare gli interessi della collettività.

https://youtu.be/JjOylPwGcuQ

Reti sovranazionali in fermento e il ruolo del MR

Reti sovranazionali in fermento e il ruolo del MR

 

 

Proponiamo l’ascolto di

https://www.youtube.com/watch?v=qxPrXFDqn1M

per capire cosa sta accadendo in questo autunno 2019 sul piano internazionale, sovranazionale e globale.

E rinviamo alla lettura di:

https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/presidenza/movimento-roosevelt-istruzioni-per-l-uso-da-ottobre2019.html

https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/presidenza/un-metapartito-e-per-sempre-iscrizione-al-mr.html

https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/redazione/la-dichiarazione-universale-dei-diritti-umani-tra-coscienza-e-iniziazione.html

per comprendere appieno quanto importante possa essere, con l’aiuto di tutti i cittadini ancora non rooseveltiani che vogliano unirsi a noi, il ruolo del metapartitico Movimento Roosevelt.

Leggi tutto...

Lilli Gruber: quando si ritira a vita privata?

Gioele Magaldi appoggia la petizione lanciata dal Movimento Roosevelt: "Lilli Gruber sembra fare ostruzionismo e politica, piuttosto che giornalismo. Essendo vicina a persone molto importanti negli ambienti massonici, è stata reclutata in apparati para-massonici come "maggiordomo" dell'establishment. Nella conduzione della sua trasmissione Otto e Mezzo è spesso faziosa e le sue opinioni sembrano puntualmente "difendere" i poteri cui lei è molto vicino. Nota è la domanda con cui provò a trarre dall’imbarazzo Mario Monti quando i media cominciarono a parlare della sua appartenenza alla loggia sovranazionale, conservatrice, di nome Babel Tower. "Lei è massone?" chiese la Gruber, consentendo a Mario Monti, massone veterano, di negare spudoratamente. Dal punto di vista "profano", nelle ultime settimane si è macchiata di body shaming verso un ex Ministro della Repubblica ed ha insultato una Deputata della Repubblica italiana. La 7 per garantire un buon servizio dovrebbe rimpiazzarla con una persona equanime o se non altro interessata a fare informazione imparziale. Non sarebbe male avere finalmente qualcuno non asservito alle lobbies neoliberiste. Invitiamo gli Italiani a firmare la petizione che abbiamo lanciato per mandare un semplice messaggio: le persone hanno capito che ci sono sedicenti progressisti reclutati per manipolare l'opinione pubblica."

Video Youtube al link: https://youtu.be/f_bLD57uLDw

Petizione al link: https://www.change.org/p/people-lilli-gruber-via-da-otto-e-mezzo?recruiter=878491857&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=share_petition&utm_term=share_petition

Un Metapartito è per sempre. Iscrizione al MR

Un Metapartito è per sempre. Iscriviti al MR

 

Un Metapartito è per sempre. I Partiti nascono e muoiono come foglie, invece un Metapartito si rafforza col tempo come una Quercia o una Sequoia e consolida sempre di più la propria limpida e democratica vocazione ad influenzare alla luce del sole opinione pubblica, associazioni, partiti e Istituzioni. Iscriviti al Movimento Roosevelt (MR)

 

Cos’è un Metapartito?

Lo spieghiamo con chiarezza qui, in una pagina della Home Page del nostro sito ufficiale: https://www.movimentoroosevelt.com/chi-siamo/proposta-politica/cos-e-un-metapartito.html .

E cos’è nello specifico, il primo Metapartito apparso sulla scena globale, cioè il Movimento Roosevelt?

Lo spieghiamo sinteticamente qui, in un’altra pagina della Home Page del nostro sito ufficiale: https://www.movimentoroosevelt.com/chi-siamo/introduzione-al-movimento-roosevelt.html .

D’altronde, visitando i tanti contenuti (articoli, interviste, video) che compaiono sul nostro sito e blog (https://www.movimentoroosevelt.com/ e https://blog.movimentoroosevelt.com/ ) o sui nostri Gruppi facebook (vedi, ad esempio: https://www.facebook.com/groups/MovimentoRoosevelt.ITALIA.GruppoUfficiale/ ) è possibile approfondire principi e obiettivi del MR.

Leggi tutto...

Dipartimenti MR: movimenti e bussole

Dipartimenti MR: movimenti del Movimento, Bussole per cittadini che vogliano impegnarsi su proposte politiche specifiche

 

In continuità e ad approfondimento di quanto già illustrato in

https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/presidenza/dipartimenti-mr-nuova-organizzazione.html

vogliamo sottolineare e spiegare in termini ancora più chiari e circostanziati come dovranno funzionare d’ora in poi i Dipartimenti MR e quale sarà la funzione di Segretari e altri dirigenti o membri di tali consessi.

I nuovi Segretari dei Dipartimenti dovranno pubblicare su sito, blog e canali facebook e you tube MR degli appelli affinché soci rooseveltiani o cittadini non ancora rooseveltiani (questi ultimi prendendo con l’occasione la tessera MR, e per farlo: https://blog.movimentoroosevelt.com/iscriviti-o-rinnova.html ) interessati ad un qualsiasi tema dipartimentale (Economia, Finanze, Sviluppo tecnologico, Politiche sociali, Ambiente, Energia, Alimentazione, Esteri, Difesa, Giustizia, Interni, Salute, Istruzione, Università, Ricerca e Formazione civica, Cultura e Spettacolo, ecc..) si facciano avanti per chiedere di essere inseriti nel Dipartimento prediletto.

Leggi tutto...

Galli Della Loggia VS Zuppi: Un cialtrone contro un Principe della Chiesa

Gioele Magaldi invita il Corriere della Sera a licenziare il sedicente intellettuale Galli Della Loggia. Galli Della Loggia si permette infatti di criticare Matteo Zuppi dichiarando però il falso e criticando persino l'universalità dei diritti umani. Persone ignoranti e disinformate come questa non dovrebbero scrivere sulla prima pagina di un giornale della caratura del Corriere della Sera.


https://youtu.be/R3pN6TmOyGY 

Il 12 ottobre liberiamo l'Italia dai sovranisti rossobruni e dai fanatici anti-euro a prescindere

Gioele Magaldi è chiaro:"basta con coloro che nascondo dietro il principio della sovranità popolare nostalgie nazional-socialiste. Il 12 Ottobre bisognerebbe manifestare per iniziative concrete che portino verso la democratizzazione dell'Europa, non per velleitari e nostalgici desideri di nazionalismo".

https://youtu.be/QVRN8uF_Afo 

La Presidenza MR contro diminuizione della democrazia e rossobrunismo

La Presidenza MR stigmatizza su Affari Italiani tanto la misura antidemocratica e neopiduistica del taglio dei parlamentari quanto il gatekeeping rossobruno

 

 

Proponiamo la lettura di:

http://www.affaritaliani.it/cronache/magaldi-di-maio-come-licio-gelli-la-p2-sul-taglio-dei-parlamentari-628978.html?refresh_ce

PS: si leggana anche:

https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/presidenza/dipartimenti-mr-nuova-organizzazione.html

https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/presidenza/movimento-roosevelt-istruzioni-per-l-uso-da-ottobre2019.html

PRESIDENZA MOVIMENTO ROOSEVELT (www.movimentoroosevelt.com e, per contatto diretto, scrivere a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. )

( Articolo del 3 ottobre 2019 )

Scardovelli confuso su Costituzione, diritti, democrazia e Vox Italia


Gioele Magaldi commenta gli apprezzamenti di Scardovelli a Vox Italia: "Non si può appoggiare un movimento politico nazionalsocialista, rossobruno e fascio-comunista in nome della democrazia e della Costituzione anti-fascista". Che Scardovelli chiarisca...

https://www.youtube.com/watch?v=MLxysQ7aQ1k&t=380s

Su Vox Italia si veda anche

https://www.youtube.com/watch?v=vz3OAaH2dGk&t=929s

In difesa di Matteo Zuppi e Lorenzo Fioramonti: Crocifissi e tortellini

Il presidente del Movimento Roosevelt, che plaude a monsignor Zuppi per gli agnolotti senza maiale a Bologna, difende il ministro Fioramonti: in Francia e Germania nessun croficisso nei luoghi pubblici, la civiltà occidentale ha istituito la libertà di religione ponendo una netta distinzione tra la sfera pubblica e l'ambito privato della fede 

«Chi vuole il crocifisso nelle scuole non difende il cristianesimo, ma solo i patti clerico-fascisti stipulati negli anni Venti da Mussolini per stabilire un'egemonia culturale clerico-fascista sulle nuove generazioni, agendo sulla scuola e sull'educazione». Lo afferma Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, schierandosi col ministro dell'istruzione Lorenzo Fioramonti che ha messo in dubbio l'opportunità di esporre i crocifissi nelle scuole. «In Francia, in Belgio e in Germania (con l'eccezione della Baviera) non c'è nessun crocifisso nelle scuole e nei tribunali», ricorda Magaldi. «Una conferma della vera natura della cività occidentale, cui si deve la conquista storica della libertà di religione: ciascuno è libero di professare la propria fede, senza però che quest'ambito (privato) condizioni la sfera pubblica, che deve restare laica, superando l'oscuro retaggio delle antiche teocrazie».

In realtà, ricorda Magaldi, così era anche in Italia prima del fascismo: «Quella del crocifisso nei luoghi pubblici non è una tradizione secolare, ma un'innovazione introdotta da una legge fascista del 1924». Normativa anomala, «poi entrata anche nella Costituzione del 1948, vergognosamente, grazie all'ipocrisia e alla malafede del leader comunista Togliatti». Aggiunge Magaldi: «Gli analfabeti di ritorno della nostra classe politica, che fanno allarmismo sul presunto neofascismo di oggi, sappiano che lo Stato laico e liberale, pre-fascista, non prevedeva i crocifissi nelle scuole: chi dice di difendere la nostra identità culturale non conosce la nostra storia né la nostra tradizione». Tra gli ipocriti, Magaldi include anche il premier Conte: «Si dice pronto, da cattolico, a garantire “libertà di coscienza” ai medici messi di fronte al problema dell'eutanasia, eppure è lo stesso Conte che rinfacciava a Salvini l'esibizione del crocifisso nei comizi». 

I crocifissi nelle scuole e negli altri edifici pubblici «non appartengono alla tradizione cattolica», ribadisce Magaldi: «Sono stati imposti con leggi del 1924-28 come parte di quel connubio clerico-fascista che rappresenta uno dei momenti più bassi dei rapporti tra Stato e Chiesa in Italia». Massone progressista, Magaldi è anche profondamente cattolico. «La libertà di religione – dice – è stata conculcata per secoli dalle stesse religioni. Non ce l'ha portata lo Spirito Santo: l'hanno garantita, semmai, le avanguardie laiche e massoniche che hanno costruito il mondo contemporaneo, che tutela culture diverse». Ecco perché oggi, per la festa di San Petronio, «ha fatto benissimo la curia di Bologna a predisporre, nel menù della popolare sagra gastronomica, anche agnolotti con ripieno a base di pollo, per chi avesse problemi con la carne di maiale».

Non che sia scomparsa la mortadella, dagli agnolotti di San Petronio: la notizia (falsa) è stata veicolata da estremisti. Per Magaldi, si è trattato di «un fraintendimento velenoso e stupido, visto che il ripieno di maiale resterà largamente maggioritario». Gli agnolotti al pollo, semmai, potranno avvicinare alla festa cattolica anche altre culture. Magaldi punta il dito contro «l'ateismo devoto e il tradizionalismo integralista reazionario» di chi contesta l'arcivescovo bolognese Matteo Maria Zuppi, presto cardinale, «esemplare interprete del rinnovamento e delle aperture inclusive intraprese dalla Chiesa di Papa Francesco».

 

Le dichiarazioni di Magaldi sono contenute nella video-chat su YouTube con Marco Moiso, vicepresidente del Movimento Roosevelt, registrata il 2 ottobre 2019.

 

Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=9f1HXCz2puA&feature=youtu.be&fbclid=IwAR22CtRkIxQ38gVWce30ZaB09gLjPW4JVsozh3YbGyYXti9p0E_KBsGRyrc

 

Dipartimenti MR: nuova organizzazione

Dipartimenti MR: nuova organizzazione, nuove nomine e istruzioni per l’uso

 

 In conseguenza di quanto anticipato in

https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/presidenza/movimento-roosevelt-istruzioni-per-l-uso-da-ottobre2019.html

cominciamo a delineare la nuova organizzazione interna e le nuove prospettive di lavoro ‘esterno’ del metapartitico Movimento Roosevelt.

Tale nuova organizzazione, qui di seguito descritta, per quel che concerne i Dipartimenti, andrà a rimpiazzare quella attualmente indicata on-line, sul sito ufficiale MR (www.movimentoroosevelt.com ), nella Sezione SQUADRA (https://www.movimentoroosevelt.com/squadra.html ).

I nuovi Dipartimenti MR con i rispettivi Segretari responsabili, sono i seguenti:

Leggi tutto...

Movimento Roosevelt: istruzioni per l'uso da ottobre 2019

Movimento Roosevelt: istruzioni per l’uso a partire da ottobre 2019

 

 Dopo circa 4 anni e mezzo di vita, il metapartitico Movimento Roosevelt è pronto a darsi una organizzazione e una capacità di intervento politico, sociale, civico e culturale all’altezza delle sue ambizioni e delle necessità collettive dei cittadini.

Per questo, a cura della Presidenza MR, seguiranno una serie di istruzioni pubbliche e private, teoriche e pratiche, volte a conferire alla macchina rooseveltiana la giusta andatura, il giusto ritmo, l’appropriato funzionamento delle sue articolazioni locali, mediane e apicali.

Le istruzioni offerte riguarderanno i seguenti interventi:

Leggi tutto...