News dalla categoria Movimento Roosevelt

Movimento Roosevelt: ASSEMBLEA COSTITUENTE del 21 marzo 2015 a Perugia. Il PROGRAMMA DEFINITIVO DELLA GIORNATA

Dalle ore 11 alle 12:17, presso appositi desk con personale di supporto: 1) Ci si può iniziare a registrare per i lavori in Assemblea, depositando i propri dati anagrafici e il codice fiscale (per chi ancora non l’abbia fatto) e ritirando il badge con la tessera d’iscrizione al Movimento. L’iscrizione all’Assemblea comporta ipso facto l’approvazione di questa prima configurazione dello Statuto del MR (vedi Movimento Roosevelt: STATUTO DEFINITIVO aggiornato al 19 marzo 2015, clicca per leggere), che potrà essere modificato solo nel corso di successive Assemblee Generali, su istanza di almeno 60 suoi membri e/o per iniziativa di un numero congruo di soci MR, secondo quanto previsto dall’articolo 17 dello Statuto stesso.

Leggi tutto...

Non basta una lettura economicistica della realta’ per combattere il nazismo tecnocratico


Euro NaziIn passato alcuni lettori mi hanno contestato l’utilizzo dell’espressione “nazisti tecnocratici” in riferimento a certi personaggi che condizionano le leve di potere in Europa. Il tempo, sempre galantuomo, si è preso la briga di validare alcune mie passate intuizioni, rendendo sempre più palesi e scoperte le pulsioni omicidiarie che attraversano il Vecchio Continente.

Leggi tutto...

LA CONSAPEVOLEZZA DEI DIRITTI UMANI [Parte Seconda. La Dichiarazione Unanime di Tredici Stati Uniti d’America (1776), La Prima Costituzione Americana (1787), La Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino (1789)]

Consapevolezza dei diritti umani 2 c557aL’individuazione di un primo nucleo di diritti umani inalienabili, avvenuta tra contrasti e alterne vicende, nell’Inghilterra del XVII Secolo, trovò la sua concreta formulazione, per uno dei tanti paradossi della Storia, nella Dichiarazione di Indipendenza dalla madrepatria inglese di tredici colonie americane.

Leggi tutto...

Politica, stampa, sindacati e magistratura corresponsabili dello sfacelo in atto

Bandiera crepeDistruggere dalle fondamenta una nazione ricca, prospera e industrializzata come l’Italia non è cosa semplice. Eppure l’ala massonico-reazionaria ora prevalente sul piano globale è quasi riuscita nell’impresa. Non sarebbe stato possibile realizzare un obiettivo tanto perverso quanto ambizioso senza assicurarsi preventivamente il consenso, tacito e fattivo, di tutta una serie di mondi “politici” solo in senso lato.

Leggi tutto...

Vi siete chiesti perche’ i nazisti tecnocratici Draghi e Schaeuble spingano la Grecia fuori dall’euro?


Wolfang SchaeubleIn Europa esistono fondamentalmente due posizioni nei confronti del governo guidato da Tsipras. Da una parte ci sono gli europeisti ordo-liberisti alla Jean Claude Juncker che cercano di salvaguardare le politiche di austerità insieme all’unità della zona euro; dall’altra ci sono gli ordo-liberisti a trazione più spiccatamente neonazista come Wolfang Schaeuble che spingono la Grecia fuori dall’euro pur di non mettere minimamente in discussione le politiche in voga nel resto d’Europa.

Leggi tutto...

Federalismo e’ davvero sinonimo di Stato Minimo al servizio della plutocrazia?

Puzzle ItaliaIeri ho scritto un pezzo nella speranza di favorire l’emergere di una comune piattaforma comunicativa in grado di migliorare la complessiva qualità del livello dei nostri scambi e delle nostre comunicazioni (clicca per leggere). Quindi abbiamo precisato che il nostro fine è il benessere dell’Uomo, di tutti gli uomini nessuno escluso, respingendo per principio qualsiasi teoria volta ad individuare e servire un obiettivo-fine differente.

Leggi tutto...

Saldi sui principi, flessibili sugli strumenti. La lezione di Tommaso Moro


Tommaso MoroOggi mi piacerebbe evidenziare insieme a voi gli obiettivi che come comunità culturale e politica tutti insieme perseguiamo. Molto spesso capita di assistere ad involontarie frizioni, litigi e incomprensioni figlie di un diverso modo di interpretare le stesse parole. Liberalismo, socialismo e uguaglianza sono concetti vasti, capaci di racchiudere ognuno al proprio interno una serie impressionante di suggestioni alle volte perfino in contraddizione fra di loro. Per capirsi non basta evocare un concetto e, spesso, non basta neppure presentarne un esatto excursus di tipo storico orientato filologicamente.

Leggi tutto...

LA CONSAPEVOLEZZA DEI DIRITTI UMANI [Parte Prima. La Petizione dei Diritti (1628) - An Agreement of Free People of England (1649) - Bill of Rights (1689)]

SERGIO MAGALDI GRAFICA 86233Chi fa parte del Movimento Roosevelt [MR] – al di là di una legittima pluralità di idee e di propositi anche diversi, ma auspicabilmente convergenti – non può ignorare la fonte dei diritti umani, il momento storico della loro formulazione e successiva elaborazione, nonché il progressivo riferimento che trovarono nella carta costituzionale di molti paesi, anche a prescindere dalla loro effettiva realizzazione nell’ambito della società civile.

Leggi tutto...

Il piano B elaborato dal Gotha massonico sovranazionale prevede l’implementazione in Europa di nuovi regimi nazisti

NorimbergaCari amici del Movimento Roosevelt, ho il piacere di comunicarvi che i nazisti tecnocratici ora al potere in Europa hanno dato ufficialmente il via al “piano B”. Capovolgiamo la prospettiva. Caliamoci cioè per un attimo nei panni di Draghi, Schaeuble, Merkel e compagnia cantante. Ebbene, qual è l’obiettivo teleologico perseguito in maniera dissimulata e scientifica dai masnadieri testé citati? E’ quello di aumentare a dismisura le diseguaglianze, distruggere il ceto medio e imporre in Europa un modello di tipo cinese in grado di conciliare economia di mercato e autoritarismo politico.

Leggi tutto...

Orwell aveva previsto tutto. Il Venerabile Draghi e’ il nostro Grande Fratello

Orwell 1984Chi non ha letto “1984”rimedi il prima possibile. George Orwell offre  a tutti uno strumento potentissimo per smascherare le menzogne veicolate dalla moderna  confraternita che ancora oggi ci opprime e ci tortura. Per disorientare masse inebetite e incapaci di pensare criticamente, il sistema dominante si avvale di una sofisticata quanto occulta strategia comunicativa (la “neolingua”) che, in spregio alla logica, trasforma continuamente l’ossimoro in verità di fede (es. “la guerra è pace”).

Leggi tutto...

I cantori del regime

DraghiLa stampa italiana, servile e complice della peggiore massoneria reazionaria, continua a dipingere uno scenario falso e surreale pur di tutelare la posizione di Mario Draghi, moderno Attila riuscito a trasformare in pochi anni la ricca Europa in una valle di lacrime. L’intero circuito informativo mainstream, D’Agostino compreso, prova ad accreditare la tesi che dipinge il nostro banchiere centrale alla stregua di un raffinato mediatore, bravissimo nel trovare una sintesi accettabile in grado di conciliare le differenti e antitetiche posizioni di Paesi come Germania e Grecia. Un lavoro da “statista”, accompagnato però dal piglio pragmatico del tecnico che “rispetta le regole” e che non vuole “fare politica”.

Leggi tutto...