Comunicazioni

Le false questioni che distraggono l'opinione pubblica: articolo di Daniele Cavaleiro

Le false questioni che distraggono l'opinione pubblica: articolo di Daniele Cavaleiro


No vax o si vax, no mask o si mask e poi il green pass, ma sono proprio queste le tematiche così importanti che la nostra società deve affrontare?

Personalmente, non mi appassionano molto. Anzi mi sembra si configurino come delle tifoserie da stadio che non hanno nessuna ragione di esistere.

Capisco perfettamente chi, per motivi di salute o paure di vario genere ed in piena libertà di scelta, non voglia sottoporsi alla profilassi vaccinale. Però comprendo molto meno tutte quelle persone che, con motivazioni del tutto inaccettabili del tipo “i vaccini sono la merce del demonio” oppure “i vaccini sono lo strumento per il controllo di massa”, bloccano il dibattito politico e distolgono l’attenzione da bisogni e necessità molto più urgenti.

Credo sia molto più importare porre un focus sul futuro della nostra Sanità, del nostro sistema scolastico e della nostra economia. Ricordiamoci sempre che il vincolo del 3% o Patto di Stabilità e Crescita, tanto caro ai tecnocrati europei, è solo momentaneamente sospeso e, prima o poi, bisognerà decidere cosa fare al riguardo, oppure altri lo faranno per noi. Vogliamo cancellare o no definitivamente questo Patto scellerato, figlio di un paradigma economico neoliberista? E vogliamo magari eliminare anche il ripugnante principio del pareggio di bilancio inserito in costituzione con il voto egualmente scellerato di centro-destra e centro-sinistra? Intendiamo implementare o meno, in tutta Europa, un nuovo paradigma economico fondato sulle teorie espansive post-keynesiane? Su queste tematiche, occorre aprire un vero dibattito politico ed una forte contestazione sociale: tutto il resto sono consapevoli o inconsapevoli “opere di distrazione di massa” che servono solo a distogliere l’attenzione dai reali problemi e dalle loro possibili soluzioni. Personalmente, ritengo che dobbiamo lavorare per costruire un nuovo contesto sociale, dove vengano costituzionalmente garantiti a tutti e a ciascuno il diritto al lavoro e alla piena occupazione, unitamente al diritto alla conoscenza. Abbiamo anche bisogno di nuovi modelli di business, che mettano al centro delle loro azioni presenti e future l’essere umano e la tutela dell’ambiente. Modelli che entrino tanto nella testa che nel cuore delle persone.

Leggi tutto...