News da tutti i dipartimenti

Dialogo Draghi-Prodi contro il rigore UE e il lockdown "cinese"

Magaldi: da Bergoglio una chance per l'Italia, dialogo Prodi-Draghi per uscire dalla crisi archiviando il doppio suicidio rappresentato da rigore Ue e lockdown "cinese"

 

 Il presidente del Movimento Roosevelt: noi progressisti romperemo le corna ai "terroristi" della seconda ondata Covid, ultimo capitolo della lunga storia neoliberista che ha deformato la Cina per farne il cavallo di Troia della globalizzazione neoaristocratica

 

«Attenti a Papa Bergoglio: nominare Mario Draghi nella Pontificia Accademia delle Scienze Sociali significa invitare al dialogo il mondo massonico del laico Draghi e il mondo massonico del cattolico Prodi». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt e frontman italiano della massoneria progressista sovranazionale (Gran Maestro del Grande Oriente Democratico), saluta con favore la mossa di Papa Francesco: «Dimostra un impegno preciso: propiziare il dialogo tra componenti decisive, che ieri hanno contribuito alla disastrosa austerity europea di cui ha fatto le spese l'Italia, ma che domani - sulla carta - potrebbero collaborare per superare questa pagina buia, di cui la crisi innescata dal coronavirus (con le sue conseguenze economico-finanziarie) non è che l'ultimo capitolo».

Leggi tutto...

Stampa & Omissis con Marco Moiso: Rassegna Stampa del 15 Luglio

RASSEGNA STAMPA DEL 15.07.20 - Stampa & Omissis

Appuntamento delle ore 10.30 con Marco Moiso, Vice-Presidente MR e Direttore del Canale web MRTV , che ci farà un commento alle prime pagine dei giornali e presenterà argomenti che non vengono trattati e messi in evidenza dal mainstream, cercando sempre di stimolare il pensiero critico di chi ascolta.
america china commerce commun 88463

Leggi tutto...

Stampa & Omissis con Marco Moiso: Rassegna Stampa del 14 Luglio

Rassegna Stampa del 14.07.20 - Stampa & Omissis
 
Appuntamento delle ore 10.30 con Marco Moiso, Vice-Presidente MR e Direttore del Canale web MRTV , che ci farà un commento alle prime pagine dei giornali e presenterà argomenti che non vengono trattati e messi in evidenza dal mainstream, cercando sempre di stimolare il pensiero critico di chi ascolta.
CM 9a114

Leggi tutto...

Stampa & Omissis con Marco Moiso: Rassegna Stampa del 10 Luglio

Rassegna Stampa del 10.07.20
 
Appuntamento delle ore 10.30 con Marco Moiso, Vice-Presidente MR e Direttore del Canale web MRTV , che ci farà un commento alle prime pagine dei giornali e presenterà argomenti che non vengono trattati e messi in evidenza dal mainstream, cercando sempre di stimolare il pensiero critico di chi ascolta.
Silvio b16d6

Leggi tutto...

Fincantieri: una realtà nazionale con testa e cuore a Trieste

Di seguito un articolo apparso su GeD cioè il Dipartimento Geopolitica e Difesa del Movimento Roosevelt. La realtà industriale cantieristica, assieme al porto, è uno degli asset strategici della Venezia Giulia e della Regione nel suo complesso ed è quindi doveroso lanciare l'analisi anche nel nuovo blog dedicato proprio al Friuli Venezia Giulia. 
fincantieri lavoro bbf95 eaed1

Leggi tutto...

Stampa & Omissis con Marco Moiso: Rassegna Stampa del 9 Luglio

RASSEGNA STAMPA DEL 09.07.20 - Stampa & Omissis
 
Anche questa mattina, Marco Moiso, Vice-Presidente MR e Direttore del Canale web MRTV ci farà un commento alle prime pagine dei giornali e presenterà argomenti che non vengono trattati e messi in evidenza dal mainstream, cercando sempre di stimolare il pensiero critico di chi ascolta.
ponte 81ad1

Leggi tutto...

Mercoledì in Salute MR N.14: I Poteri che controllano la Salute

I POTERI CHE CONTROLLANO LA SALUTE - Mercoledì in Salute con Nino Laudani (08.07.20)

Mis a3521
La recente crisi legata al COVID-19 ha messo in luce come i meccanismi che regolano la gestione della salute individuale a livello nazionali e/o locale possano essere soggetti a “poteri" non sempre controllati dai cittadini e non sempre costruiti per proteggere la loro salute.

Leggi tutto...

Dip. Università e Ricerca MR-Rubrica Scienza, Polis e Pianeta: I livelli di descrizione della realtà

Scienza Polis Pianeta con Roberto Peron - episodio 5  - La complessità e i livelli di descrizione della realtà - (08.07.20)

La ragione umana vorrebbe ricondurre tutti gli eventi a poche, semplici regole universali. La scienza ci prova, a trovare queste leggi.
La realtà, comunque, sembra essere più sfuggente e più ricca. Parleremo di complessità e di come sia comunque possibile dire qualcosa di sensato sul mondo che ci circonda.
Nel programma Scienza Polis Pianeta si parla di scienza, esploriamo la nostra casa Terra e le sfide che i suoi abitanti si trovano continuamente ad affrontare.

Ogni puntata, più che certezze, vuole offrire agli ascoltatori informazioni e spunti per porsi nuove domande

Link al video MRTV:https://youtu.be/6XzC6U5z37c

Leggi tutto...

Stampa & Omissis con Marco Moiso: Rassegna Stampa del 8 Luglio

RASSEGNA STAMPA DEL 08.07.20 - Stampa & Omissis

Tra gli articoli della stampa, e gli omissis, oggi abbiamo parlato di:

- Le richieste della massoneria progressista a Trump

- Disastro economico per l'Italia

- Ponte di Genova affidato ad Autostrade

- DL semplificazioni: né "quote rosa" né favoritismi

- Niente discriminazioni sessuali o etniche

Link al video su MRTV: https://youtu.be/wvrVzYGTO34

Leggi tutto...

Magaldi: il "fratello" Trump difenda l'Italia dall'Ue e dalla Cina, se vuole essere rieletto alla Casa Bianca con l'appoggio della massoneria progressista come nel 2016

Il presidente del Movimento Roosevelt: con l'aiuto degli Usa, il nostro paese deve diventare il punto di partenza di un'Europa democratica. L'attuale Disunione Europea fondata sugli opposti sovranismi fa il gioco dell'egemonia imperiale cinese e della "democratura" russa



«Se vuole, Donald Trump sa essere molto sollecito nel recepire le nostre indicazioni, pubbliche e riservate: abbiamo infatti apprezzato il richiamo a Martin Luther King che ha espresso il 4 luglio nel suo discorso ai piedi del Monte Rushmore». Parola di Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt e portavoce italiano del network massonico progressista sovranazionale. «Sono stati proprio personaggi come Martin Luther King a "fare grande l'America", insieme a Roosevelt e ai Kennedy: Trump non è come loro, ma nel 2016 la massoneria progressista lo appoggiò in modo decisivo, preferendolo a Hillary Clinton. Se ci tiene a essere rieletto con il nostro appoggio - avverte Magaldi - si impegni a farla "tornare grande" davvero, l'America: recuperi il terreno perduto, a livello geopolitico, dall'insipiente Obama, a cominciare dall'Europa e dall'Italia: con l'aiuto americano, il nostro paese può essere il punto da cui far ripartire un vero progetto europeo, pienamente democratico e social-liberale, che sappia far dimenticare l'austerity imposta dai sovranismi franco-tedeschi pilotati da élite massoniche di segno reazionario, più affini all'oligarchia cinese e alla "democratura" di Putin che non al liberalismo dei diritti democratici».

Parole esplicite, che Magaldi - autore del bestseller "Massoni" (Chiarelettere, 2014) - affida alla nuova trasmissione "Pane al pane", condotta da Marco Moiso in web-streaming su YouTube. «Proprio Martin Luther King - ricorda - sarebbe potuto diventare il vicepresidente degli Stati Uniti, se non fosse stato ucciso insieme al candidato alla presidenza, Bob Kennedy». Era il "ticket" su cui puntava la massoneria "rooseveltiana", che tanti anni dopo - archiviata «la fiction del terrorismo globale recitata dai Bush» e le ambigue ipocrisie finto-democratiche di Obama e Hillary - ha scommesso sul "cavallo pazzo" Donald Trump, «massone né progressista né reazionario», utile però per sparigliare le carte e spiazzare gli avversari, progressisti solo a parole, con un rilancio dell'economia che ha premiato i lavoratori americani. Bene ha fatto, Trump, a citare Martin Luther King - dice Magaldi - per smarcarsi dalle accuse strumentali di chi gli rinfaccia di non aver fatto nulla per eliminare il razzismo che ancora serpeggia in vasti settori della polizia. «Un problema rispetto al quale Obama, il primo presidente "nero", in otto anni di presidenza non ha fatto assolutamente nulla: e questo va ricordato, per onestà intellettuale».

Leggi tutto...