News dalla categoria Comunicazioni

Gioele Magaldi: uscire dal paradigma del lockdown e vaccini come unica salvezza. Il Covid si può curare e i cittadini devono imparare a pretendere sia la libertà che il diritto alla salute

Magaldi: uscire dal paradigma dell'inutile lockdown e della corsa ai vaccini come unica salvezza. Il Covid si può e si deve curare, come qualsiasi altra malattia

 

Il presidente del Movimento Roosevelt: incostituzionali anche i divieti imposti con l'ultimo decreto Draghi. Andrà processata la politica criminale delle restrizioni promosse dal ministero della sanità. In assenza di cure adeguate, è aumentato il numero delle vittime (senza contare la strage socio-economica). Ci attende un compito storico: tornare a far curare i malati, evitando che si utilizzino i virus per scavare la fossa alla democrazia

 

«E se l'anno prossimo si presenta un altro virus che cosa facciamo, ricominciamo coi lockdown e la corsa al vaccino?». Gioele Magaldi boccia l'approccio del governo Draghi alla pandemia: «Per ora, il nuovo esecutivo resta prigioniero della gestione precedente, quella di Conte, a sua volta condizionata dal paradigma mondiale (lockdown e vaccini come unica via d'uscita) al quale è stato piegato anche il premier britannico Boris Johnson, inizialmente propenso a lasciar correre il virus per raggiungere l'immunità di gregge, ma poi - si sospetta - contagiato "ad personam" per spaventarlo a morte, allo scopo di allineare anche il Regno Unito alla politica universale del terrore».

Leggi tutto...

Gioele Magaldi: liberi tutti entro il 1 Maggio e vera strategia anti-Covid o ci aspettano 10 anni di lockdown

Magaldi avverte Draghi: liberi tutti, o ci aspettano 10 anni di lockdown

 

Il presidente del Movimento Roosevelt al nuovo governo: entro maggio una vera strategia anti-Covid (cure precoci, oltre ai vaccini) e fine delle restrizioni, perché la pandemia "gonfiata" è solo l'ennesima battaglia nella guerra contro la democrazia, avviata 60 anni fa con l'omicidio dei Kennedy. La soluzione? Ora la scienza lo conferma: occorre diffondere il contagio, smettendo di frenarlo, per raggiungere l'immunità di gregge e rendere finalmente innocuo il Covid, senza più limitare la libertà



«Chi oggi vorrebbe l'ennesimo lockdown, che è una falsa soluzione, usa il pretesto del Covid per assestare l'ultimo colpo alla nostra libertà: è l'ennesima battaglia, nella lunga guerra scatenata contro la democrazia dagli anni '60, a partire dagli omicidi dei Kennedy e di Martin Luther King». Gioele Magaldi, autore del saggio "Massoni" e presidente del Movimento Roosevelt, è allarmato dalla possibile, nuova stretta anti-Covid. «Il lockdown è una falsa soluzione, ora lo dicono anche gli scienziati, in studi come quelli appena pubblicati sulla rivista "Science"». Un avvertimento sottovalutato dai media: «Oltre a non poter estinguere il virus, il distanziamento è deleterio: impedisce al nostro organismo di sviluppare i necessari anticorpi». La soluzione? «Fare il contrario di quanto si è fatto finora. E cioè: contagiarci tutti, dopo aver messo in sicurezza (isolandoli o vaccinandoli) i soggetti fragili, malati e anziani. Solo così si raggiunge l'immunità di gregge, cioè la soluzione definitiva al problema».

Leggi tutto...