News dalla categoria Politica/attualità

Pubblichiamo un interessante e serrato scambio dialettico tra Gioele Magaldi, Presidente MR, e tale Francesco Leonardi, sedicente militante (o attivista, non si è ben capito) del Movimento 5 Stelle.

La lettura di questo scambio ci appare molto utile per rendere edotta l’opinione pubblica in generale, e quella pentastellata in particolare, dei pericoli che derivano da una sopravvalutazione dell’apporto di un certo tipo di elettori (ignoranti, fanatici e inconsistenti sul piano dell’analisi storico-critica della società umana di ieri, di oggi e di domani).

Tali elettori e sedicenti militanti/attivisti M5S, che spesso si muovono sul web con l’eleganza di una scimmia e la delicatezza di un elefante…, rappresentano in realtà una esigua minoranza tra i milioni di cittadini che hanno votato (e potranno ri-votare o non ri-votare) il M5S sin qui e tra coloro che potrebbero votarlo per la prima volta in futuro.

Tali elettori sedicenti militanti/attivisti M5S (come tale Francesco Leonardi, protagonista degli scambi dialettici qui di seguito riportati) sono solo molto volgari, “rumorosi” e violenti sul web, dando cosi l’impressione della moltitudine…anche se, a ben vedere, si tratta sempre dei soliti gruppetti o singoli…abituali frequentatori in mala fede (troll) di certi siti, blog, forum e chat (magari con il subdolo intento doppiogiochistico di gettare discredito sullo stesso M5S), oppure sinceri ma fanatici interpreti del verbo pentastellato, che neanche si accorgono di torcere in una versione indesiderabile per gli stessi Grillo, Casaleggio, Di Maio, Di Battista, Fico, Ruocco, Sibilia e per i numerosissimi parlamentari e dirigenti di ottimo spessore e pregio dell’universo M5S.

Lo scambio ha avuto in buona parte luogo sulla pagina (non sui Gruppi) facebook del Movimento Roosevelt-Organizzazione politica, nella parte denominata “Post delle persone che visitano la pagina”.

Eccone il testo:

Francesco Leonardi: E' FINITO IL TEMPO DEI MALATI MENTALI CON MANIE DIVINE CHE DECIDONO LE COSE NEL MONDO!! UNO VALE UNO!! MA PER DAVVERO!! NON PER FINTA COME FATE VOI PER ACCAPARRARE VOTI !! IL TEMPO DEI MASSONI E' FINITO!! NON CI CASCA PIU NESSUNO NELLE VOSTRE BUGIE!! ;)

Gioele Magaldi: Caro Francesco Leonardi, ma tu sei sicuro di sapere di cosa stai parlando? Io ti inviterei a leggere i principi e le finalità del Movimento Roosevelt, all'articolo 3 dello Statuto MR, e in generale tutto lo Statuto. Potrai farlo andando appunto sulla Sezione STATUTO del sito ufficiale www.movimentoroosevelt.com . , dove potrai anche avere informazioni sulle iniziative concrete del MR. Cosi, almeno, invece di parlare al lume di alcuni tuoi pregiudizi, potrai esprimere un giudizio critico informato e consapevole, positivo o negativo che sia. E magari ci spiegherai anche perché sarà negativo o positivo, dal momento che in politica dovrebbe prevalere la ragione e il senso critico e non la fede e il fanatismo. Scoprirai, ad esempio, che il Movimento Roosevelt non è massonico né paramassonico, che è un metapartito e che vi sono iscritti (con tanto di tessera) anche diversi dirigenti e attivisti del M5S che tu sembri aver evocato con il tuo riferimento al principio che "uno vale uno". Ma nel MR ci sono anche cittadine e cittadini solitamente abituati a militare in altri partiti e movimenti di sedicente sinistra, centro e destra. L'importante, per noi, per accoglierli, è che vogliano battersi per difendere e promuovere la democrazia sostanziale a tutti i livelli della governance (locale, regionale, nazionale, continentale e globale) e che vogliano anche garantire a tutti gli esseri umani giustizia sociale, uguaglianza delle opportunità e diritto alla dignità, alla prosperità e alla felicità. Leggiti bene lo Statuto MR, prima di esprimere pre-giudizi in libertà contro questo o contro quello. Un caro saluto.

Francesco Leonardi:  Ahahaha.. Ci potete scrivere quello che vi pare nello statuto.. Ma i fatti non cambiano.. Se vi conosco.. È solo perché ho visto l'intervista del vostro fondatore Gioele Magaldi.. fatta dal blog di Claudio Messora.. E nell'intervista Gioele Magaldi dice di essere un fiero massone!!!!!! Ma io ci credo poco.. A me sembra soltanto un'italiano medio.. Quindi un'idiota cazzaro, Che vorrebbe fare soldi a discapito degli altri!!! Com'è ora ha cambiato idea Gioele??! Dopo i miei commenti???? Non è più un fiero massone???? cmq ne ha di fantasia questo Gioele devo dire.. Cazzare fantasiose escono dalla sua bocca.. Bisognerebbe indire una gara in Italia di cazzari !!!' Tra Renzi Salvini Gioele e Berlusconi sarebbe una bella sfida!!!

Francesco Leonardi: Cambia mestiere Gioele... Mettiti a scrivere storie di fantasia!!! Così non fai danni a nessuno!!!!

http://www.byoblu.com/.../la-massoneria-cattiva-che...

Gioele Magaldi: Esimio Francesco Leonardi, anzitutto in queste pagine non intendiamo ammettere gente che insulta. Tanto più in modo becero, come fai tu. Ma la questione è un tantino più grave. Perché da quello che scrivi si capisce che tu sei un asino. Uno che non solo è ignorante come una capra (copyright Vittorio Sgarbi), ma ha anche grossi problemi cognitivi. Certo che sono fiero di essere massone, asino che non sei altro. Lo sono da tantissimi anni, lo sono in quanto lo sono stati i miei avi che hanno costruito nel Medioevo dei bellissimi edifici ricchi di spiritualità e pregio artistico (i Magaldi, patrizi urbani e imprenditori che furono Priori al tempo della Repubblica fiorentina, dal XIII al XV secolo e che erano committenti e coordinatori di liberi muratori operativi) e i miei avi che si sono distinti nell'ultimo episodio eroico del Popolo italiano, il Risorgimento ottocentesco. Fiero di essere massone lo ero quando ho rilasciato la mia intervista a Claudio Messora, lo sono adesso e lo sarò sino alla fine dei miei giorni. E sono fiero di essere massone anche perché, se idioti incolti e maleducati come te hanno comunque il diritto di parola e di usarla anche male, è grazie alle avanguardie massoniche dei secoli scorsi, che hanno costruito società libere, aperte, democratiche, e affermato diritti universali degli uomini e dei cittadini. Quello che tu non hai capito, perché appunto sei un asino, è che, credendoti un interlocutore in buona fede e dotato di un minimo di intelletto, ti avevo dedicato tempo nello spiegarti che- a prescindere dalla mia fierezza di essere massone- il Movimento Roosevelt è aperto a tutti, massoni e non, e non è una entità massonica o paramassonica. Ma per capire cosa sia una entità massonica o paramassonica, tu dovresti aver letto magari il libro Massoni - Società a responsabilità Illimitata - di Gioele Magaldi o qualcosa di analogo. E tu, invece, non hai letto né questo libro né altri seri e di qualche utilità, sugli argomenti di cui pretendi di blaterare a vanvera. Al massimo, ti sarai formato i tuoi pregiudizi su qualche sito di complottisti somari come te. Comunque, i tuoi precedenti commenti, prova rivelativa della tua asinità, non saranno eliminati. Ma d'ora in poi prego i curatori di questa pagina di bannarti e di mandarti a quel paese. Questo è un luogo di confronto tra persone prive di pregiudizi e che usano il cervello, non un terreno di pascolo per somari arroganti, presuntuosi e scostumati. Vai in malora tu e le tue quattro ideuzze sclerotizzate con cui giudichi il mondo contemporeaneo, un mondo di cui nulla sai e nulla comprendi. Tanto ti dovevo. Gioele Magaldi

Francesco Leonardi: Chi ti credi di essere per poter decidere per glia altri Gioele Magldi?

Francesco Leonardi: Hai scritto te nel commento precedente che il movimento rosevelt non è né un movimento massonico ne paranassonico.. Ora nel nuovo commento dici che è aperto a tutti anche ai massoni!!! Poi un movimento fondato da un fiero massone che non è massonico fa ridere anche le galline!!! nel giro di 2 commenti di 50 righe ti sei contraddetto da solo 60 volte.. Idiota! Come ti sei contraddetto nella tua intervista a Claudio Messora!!! Sei un po come Renzi Salvini berlusca e compagnia non riuscite a fare nemmeno un discorso senza contraddirvi da soli!!! Fate pena!!!

Francesco Leonardi: Ci sono abituato ad essere bannato.. Da quelli idioti come te.. Sono stato bannato 3 volte da Salvini.. Noto una certa somiglianza!!!! Una testa come la mia da fastidio.. A quelli come voi!!!! È questa la democrazia del movimento rosevelt??? Bannato chi esprime i propri pensieri??! Ennesima contraddizione!!

Francesco Leonardi: Sono stati bravi i massoni non c'è che dire.. Belle società di merda avete creato nel mondo!!!! Bei risoltati avete ottenuto!!!! È finito il tempo dei psicopatici malti mentali con manie divine

Francesco Leonardi: hai spiegato molto bene nella tua intervista a Claudio Messora.. come il tuo movimeto sia un movimento massone.. anche il nome "rosevelt" deriva dalla massoneria.. da come dici nell'intervista !!!!! poi ora dici che non è un movimento massone !!!!! ma chi pensi di mandarla a bere????

dici che il tuo movimento è democratico.. ma in questa intervista al blog di Grillo dici tutto il contrario:"noi stiamo fondando un movimento metapartitico che quindi non chiederà il consenso e non sarà concorrente né del Movimento Cinque Stelle né di altri partiti, ma che vuole riunire tutti i progressisti italiani e extra italiani, europei per cambiare paradigma in Italia, in Europa e nel mondo in questa cattiva globalizzazione" un movimeto che non chiedrà il consenso.. per te è un movimeto demoratico???? a bhè se per la democrazia è quella che c'è stata fino ad oggi.. allora si spiega tutto!!!!! FAI PENA!

http://www.beppegrillo.it/.../passaparola_passaparola_gli...

Mi piace · Rispondi · 15 ore fa · Modificato



Francesco Leonardi dici di credere nell' 1 vale 1... ma nell'uno vale uno i massoni non hanno senso di esistere!!!!! Emoticon wink

 

Gioele Magaldi: Caro Francesco Leonardi, questa sarà la mia ultima risposta alle tue offese e ai tuoi ragionamenti inconsistenti e sgangherati.

E sarà una risposta pacata. Nemmeno ti darò più dell’asino. Dai toni, dal metodo e dai contenuti del tuo argomentare si capisce che, con individui come te, occorre piuttosto usare molta pazienza e compassione.

Senza troppo indignarsi per le sesquipedali dimostrazioni di ignoranza storica, sociologica e politologica o per l’assenza di logica argomentativa tout-court.

Probabilmente, se esprimi ragionamenti viziati dal pregiudizio e dall’ignoranza, non è solo colpa tua.

Probabilmente, non hai avuto la possibilità di compiere studi regolari. E, altrettanto probabilmente, le condizioni della tua vita e le tue scelte non ti hanno messo in condizione di poter almeno studiare da autodidatta.

Da come definisci il “Mondo in cui vivi” (che secondo te “è di merda”, parole tue), si capisce che non hai nessuna cognizione storica di cosa abbia significato abitare sulla terra per millenni e secoli, prima che, a partire dal XVIII secolo e poi nei secoli successivi, alcune avanguardie progressiste (massoniche), si battessero per dare agli esseri umani lo status di cittadini al posto di quello di sudditi. Prima che i massoni rivoluzionassero un Antico Ordine di rapporti sociali e politici, ti assicuro che, per chi fosse nato non nobile, la vita sulla Terra era infinitamente più di m…di quanto tu immagini sia ora.

Credi che, prima delle grandi rivoluzioni e battaglie massoniche progressiste per cambiare l’Ancien Régime, esistessero esseri umani dotati in quanto tali di sovranità e cittadinanza? Dotati di diritti in quanto tali? Che esistesse il diritto all’istruzione, al voto, il diritto di coscienza e di religione, il diritto di parola e di critica, l’uguaglianza tra uomini e donne e persino tra uomini e uomini, la libertà di ricerca scientifica, di associazione, di pensiero?

Se i massoni dei secoli passati e quelli del XX secolo (tra cui i coniugi Franklin ed Eleanor Roosevelt) non avessero combattuto strenuamente per affermare alcuni diritti fondamentali dell’uomo e del cittadino e per difendere democrazia e libertà tu e altri come te avreste avuto il diritto e la facoltà di opporvi ai poteri costituiti, associandovi in movimenti e partiti e promuovendo il vostro pensiero e la vostra azione politica attraverso riunioni in carne ed ossa (meet-up o quant’altro) o mediante raffinati strumenti telematici come i blog e  le pagine facebook?

Io ti compatisco, caro Francesco Leonardi, e come te compatisco tanti altri cittadini e cittadine che non conoscono la storia dell’umanità, non sanno da dove vengono e perciò non possono sapere nemmeno realmente “chi sono” e dove “stanno andando” o dove “potrebbero andare”.

Se tu sei un militante/simpatizzante del Movimento 5 Stelle, credo che sarebbe bene per te darti un’istruzione migliore per contribuire ad aiutare il M5S a diventare una entità politica sempre più seria e credibile.

Per converso, consiglierei i vertici del M5S di prendere sempre più le distanze da militanti con il tuo profilo antropologico attuale (in futuro, magari, potrai maturare ed evolvere); da militanti che, per ignoranza e carenza di strumenti critici (come nel tuo caso), rischiano di apparire come altrettanti “cani con la bava alla bocca ma senza cervello”. Dei testimonial (in negativo) come te inchioderebbero per sempre il M5S a un ruolo di opposizione minoritaria rispetto ai complessivi scenari politici italiani ed europei. Leggere quello che scrivi e come lo scrivi (con il risentimento verso “Il Mondo” tipico delle persone squilibrate e infelici) allontanerà sempre la gran parte del corpo elettorale e della cittadinanza, che magari ha desiderio di fare tabula rasa di vecchi partiti sclerotizzati e corrotti, ma certo non vuole gettarsi tra le braccia di attivisti scalmanati, insipienti, violenti e fanatici, incapaci di confrontarsi in un ragionamento pacato senza insultare gli interlocutori dicendogli “malati di mente, fate pena, fate schifo, siete delle merde, ecc.”, come hai fatto tu in questa nostra conversazione.

Credo, semmai, che a  Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, al Direttorio dei 5 (Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Roberto Fico, Carla Ruocco e Carlo Sibilia) e ai vari gruppi del Senato, della Camera dei Deputati, dell’Europarlamento, ai vari dirigenti e attivisti pregiati e di spessore del M5S convenga insistere su una maturazione sempre più democratica, libertaria, progressista e pacata nel metodo come nei contenuti della propria traiettoria politica. Una pacatezza metodologica e contenutistica che tuttavia sappia veicolare un Nuovo Progetto politico-sociale fieramente “rivoluzionario” rispetto agli assetti di potere anti-democratici e tecnocratici attualmente in vigore tanto in Italia che in Europa.

Per non lasciare nulla di inevaso, darò ora un rapido riscontro alle tue ultime affermazioni insipienti, espresse senza discernimento e con telematica bava alla bocca…

1)      Sulle pagine facebook del Movimento Roosevelt vengono espulsi quelli che assumono comportamenti da sospetti “troll” (potrebbe anche essere il tuo caso…magari non è “che ci sei”, quanto piuttosto “ci fai”…) o che insultano gli interlocutori e/o che insultano i principi e gli ideali della galassia rooseveltiana. La libertà di pensiero e di critica è garantita, ma non consentiamo di insultare, tra una argomentazione fallace e l’altra. Quindi, tu verrai tra poco bannato a causa dei tuoi insulti e del modo violento e offensivo con cui hai guarnito le tue critiche. Se ti fossi limitato ad esprimere critiche, nessuno ti avrebbe bannato. Ci saremmo limitati a confutare (non ci vuole nemmeno grande sforzo) le debolezza dei tuoi sillogismi difettosi. Tu scrivi che “una testa come la tua dà fastidio”…Io mi permetto di osservare che una testa che compie ragionamenti cosi rudimentali e grossolani come la tua dà fastidio non ai destinatari delle tue critiche violente e però senza sostanza, ma semmai proprio a quel M5S in nome di cui vorresti parlare, senza che nessuno te ne abbia dato mandato.

2)      Come cercavo di spiegarti prima, non è la società attuale che “è di merda”, come scrivi tu. E’ la condizione umana che è fatta di merda e di materie profumate…, di bellezze e bruttezze, di male e di bene, di luci e ombre, di grettezze e generosità, amore e odio, costruttività e distruttività, e cosi via. Ma, se tu avessi studiato anche poco la storia millenaria delle civiltà, saresti giunto all’evidenza che gli esseri umani stavano infinitamente peggio- nella loro maggioranza e specie quelli meno fortunati alla nascita- nei secoli precedenti le Rivoluzioni massoniche e il loro progetto di società aperte, laiche, libere, democratiche e pluraliste. Poi ci sono state degenerazioni anche nell’ambito dell’establishment massonico- e questo è il tema del libro MASSONI. Società a responsabilità illimitata, che tu non hai letto, ovviamente-, ma ciò non toglie che quanto c’era prima dell’abbattimento dell’Ancien Régime era qualcosa di infinitamente più crudele, “merdoso” (per rimanere a lemmi di tuo gradimento), ingiusto, spietato e feroce di quanto sussiste oggi, pur tra mille contraddizioni. Per rendertene conto, forse, ti basterebbe andare a vivere in Paesi dove le rivoluzioni massoniche progressiste non sono mai giunte: alcuni stati dell’Africa e dell’Asia dove gli esseri umani sono tuttora trattati come bestie e sudditi cenciosi dai loro stessi governanti, che gestiscono il potere in nome di Dio o della prepotenza armata e sanguinaria; dittature e teocrazie che sono alleate non già di liberi muratori progressisti, bensì proprio di quelle neo-aristocrazie contro-iniziatiche che il sottoscritto e altri hanno inteso sfidare e denunciare all’opinione pubblica.

3)      Nell’intervista a Claudio Messora (che ti consiglio di andarti a riascoltare con più attenzione e capacità di discernimento) e in ogni altra intervista che abbia concesso o libro/articolo che io abbia scritto, ho sempre ribadito che Franklin ed Eleanor Roosevelt erano massoni (cosa ultranota) che io sono massone e che lo sono anche molti rooseveltiani, ma che il Movimento Roosevelt in quanto tale non è un’entità massonica o paramassonica. Infatti, il MR è aperto a massoni e profani, credenti e atei, gnostici e agnostici, cristiani ed ebrei, musulmani, indù, buddisti, ecc. Il tuo è un problema cognitivo che deriva dalla tua tragica ignoranza. Sai cos’è una entità massonica? No, non lo sai. Sai cosa sia una entità paramassonica? Nemmeno questo sai. Ecco perché ti confondi. Le logge, le superlogge (Ur-Lodges), le Comunioni/Obbedienze, i Riti e gli Alti gradi di perfezionamento sono entità massoniche. Associazioni come la Fabian Society, il Bohemian Club, il B’nai B’rith, il Royal Institute of International Affairs, il Council on Foreign Relations, il Bilderberg Group, la Trilateral Commission, Il Bruegel, ecc. sono entità paramassoniche. Il Movimento Roosevelt non ha una struttura di funzionamento e non ha i principi e le finalità di queste entità  massoniche e paramassoniche appena menzionate.

4)      Un Movimento o un’Associazione può essere democratica o autoritaria, liberale o liberticida, pluralista o dispotica, anche se non entra direttamente nell’agone elettorale. Lo vedi che ti mancano proprio gli strumenti di base per sostenere una conversazione sul tema della democrazia? La caratteristica democratica di qualsivoglia entità associativa dipende dai principi e valori che propugna (magari solo a un livello culturale e comunicativo) e dal funzionamento interno dei suoi organi associativi. Noi abbiamo letteralmente inventato un nuovo tipo di soggettività politica: il “Meta-partito”. Questo è, per ora, il Movimento Roosevelt. Cito, al riguardo, letteralmente dall’Articolo 2 (Natura e durata) dello Statuto MR:

…Il Movimento nasce come politico ma metapartitico e compatibile perciò con qualunque contemporanea appartenenza politico-partitica dei suoi aderenti ma, in conformità con quanto stabilito nell’Articolo 3 dello Statuto, qualora, nel corso del tempo, si dimostri che i suoi scopi associativi non siano adeguatamente conseguibili per via metapartitica (cioè operando ideologicamente, culturalmente, mediaticamente e civilmente per indurre partiti e movimenti politici a realizzare determinate riforme e iniziative utili per il benessere generale), allora esso non esclude di potersi trasformare in soggetto direttamente politico-partitico. Il Movimento, originariamente di natura metapartitica, ha durata illimitata anche in caso di trasformazione delle sue finalità operative da metapartitiche in schiettamente politico-partitiche, e potrà trasformarsi in senso direttamente politico-partitico soltanto in seguito a regolari determinazioni maggioritarie deliberate a norma di Statuto.

[…] Nessuna deliberazione dell’Assemblea Generale, invece, sarà necessaria nel caso della formazione contingente di liste o coalizioni politico-civiche denominate “Coalizioni Roosevelt”, “Liste Roosevelt” o “Coalizioni New Deal” , le quali concorrano in modo altrettanto contingente, sui vari territori italiani ed extra- italiani, a specifiche competizioni elettorali di natura comunale, provinciale, regionale, nazionale o sovranazionale, da sole o in alleanza di altri movimenti, partiti, analoghe liste civiche, singoli candidati a tale o tal altra carica elettiva.

Per la realizzazione di tali coalizioni e liste sarà sufficiente una approvazione a maggioranza assoluta da parte dei componenti (presenti alla votazione) della Segreteria Generale, con controfirma del Presidente del Movimento.

D’altra parte, qualora qualcuno venga eletto a uffici pubblici in seguito a tali elezioni in cui sia stato appoggiato da una Coalizione o Lista Roosevelt/New Deal, costui, a partire dalla struttura comunale, provinciale, regionale, nazionale o sovranazionale in cui sia stato eletto, dovrà tassativamente costituire un Comitato di consulenza politico-culturale che monitori costantemente e coadiuvi concretamente l’attuazione di un programma “rooseveltiano” sul territorio amministrato. Tale Comitato di consulenza politico-culturale sarà composto di almeno due (e massimo quattro) alti dirigenti rooseveltiani, preferibilmente il Segretario Generale e il Presidente del MR, o persone da costoro designate. A tale Comitato spetterà di confermare o meno, nel tempo, l’ispirazione “rooseveltiana” di una data amministrazione, informando l’opinione pubblica del perdurare o del venir meno di questa ispirazione, nel secondo caso togliendo ogni sostegno del MR ad amministratori che ne abbiano tradito i principi e le finalità, ingannando cosi anche i propri elettori.

5)      Ora, a parte le miriadi di refusi che sei stato in grado di produrre sul piano ortografico, grammaticale e sintattico con i tuoi offensivi e strampalati interventi, è evidente che ti difettano proprio gli strumenti concettuali. In una società democratica, libera e pluralista, esistono i partiti e i movimenti che, chiedendo il consenso popolare diretto in occasione di libere e periodiche elezioni, conquistano anche la facoltà diretta di amministrare/governare la Res Publica. Ma, in una società democratica, libera e pluralista esistono anche associazioni culturali, civiche o meta-politiche che, senza pretendere di esercitare in modo diretto la rappresentanza pro-tempore della sovranità, concorrono lecitamente e limpidamente (il problema sorge quando queste associazioni sono “segrete”, ma sia le associazioni massoniche ordinarie che entità non massoniche come il Movimento Roosevelt non sono segrete e, anzi, il MR spicca per chiarezza e limpidezza solare di principi e obiettivi) alla formazione dei convincimenti tanto dei cittadini che della classe dirigente, tanto dei governati che dei governanti. E dal 21 marzo 2015 esiste anche una entità originalissima chiamata “Meta-partito”, cioè il Movimento Roosevelt (www.movimentoroosevelt.com ), il quale opera, in quanto tale, in modo diverso sia dalle associazioni civili e culturali, sia dai partiti/movimenti in senso stretto, con cui tuttavia il MR vuole collaborare fattivamente , nei termini limpidi e netti prescritti dal suo Statuto. Tutto chiaro, finalmente, Francesco Leonardi, oppure proprio non ce la fai a capire? O sei un “Troll” cosi ottuso da non comprendere quando è giunto il momento di arrendersi dinanzi alla cogenza e all’onestà intellettuale dei suoi interlocutori?

6)      Io non ho mai detto di credere alla mitologica espressione “ uno vale uno”, nel M5S o altrove. Proprio per rimanere al Movimento 5 Stelle, non è affatto vero che li “uno valga uno”. Il giudizio o le decisioni di Grillo e Casaleggio valgono quanto le tue? Per fortuna no. Il giudizio o le decisioni dei 5 del Direttorio valgono quanto le tue? Nemmeno per sogno, e meno male. Il giudizio e le decisioni di parlamentari, consiglieri regionali e comunali, oppure dei consulenti della galassia mediatica che curano il Blog di Grillo e altre strutture analoghe valgono quanto le tue (o quelle di altri fanatici come te), cioè quanto quelle espressa da uno stralunato e confuso attivista o pseudo-attivista? Sempre per fortuna e, ragionevolmente, direi proprio di no. In nessun contesto umano, “uno vale uno”. Perché, almeno temporaneamente, in associazioni umane private o pubbliche, occorre dare determinate responsabilità e autorità a certuni, o in virtù della competenza specifica, oppure in ragione di un voto, di una scelta deliberativa. Quindi, quella che conta e che è possibile è l’uguaglianza concreta dei diritti e delle opportunità -se si è persone competenti e/o in grado di riscuotere stima e consenso- nell’accesso a determinati ruoli di responsabilità, non certo l’uguaglianza astratta, che non esiste mai nemmeno in natura. Ma chi accede a tali ruoli, cui un giorno potranno accedere anche tutti gli altri, per quel tanto che ricopre tali ruoli, non è un “uno che vale un qualunque altro”…Piuttosto è un “uno”, le cui volizioni e determinazioni valgono per 10, 100, 1000, 10.000 e cosi via, a secondo del tipo di autorità che gli sia stata conferita pro-tempore o che gli sia riconosciuta per meriti carismatici e fondativi ex ante (è il caso di Grillo e Casaleggio, benemeriti fondatori del M5S, il cui parere ha contato e conterà sempre di più di quello di “un” semplice militante o attivista pentastellato)

7)      In definitiva, per accedere ad un consenso sempre più vasto, per vincere e convincere in termini sempre più ampi e maggioritari, credo che i dirigenti del M5S e gli attivisti più lungimiranti e sagaci debbano rendersi conto che i personaggi come te, Francesco Leonardi, sono una parte molto limitata dell’elettorato potenziale pentastellato. Per ottenere il voto di milioni e milioni di persone (persone che in passato hanno votato partiti tradizionali del centro-destra o del centro-sinistra) e non regredire al solo voto di militanti ottusamente fanatici, occorre saper usare adeguatamente il confronto critico, una dialettica e una progettualità politica che siano sostenute dal lume della ragione e della conoscenza storica, sociologica, antropologica e politologica. Altro che i trogloditi del web (una minoranza sparuta che sembra costituire una moltitudine solo perché sbraita in modo rumoroso, violento, volgare e offensivo) come te, Francesco Leonardi, e come tanti altri che ci è capitato e ci capiterà di incontrare. Ora vai in pace, anima in pena e, se puoi, inizia a studiare, a meditare e ad illuminare di nuovi punti di vista la tua coscienza di cittadino ed essere umano. Con speranza, nonostante tutto. Gioele Magaldi

 

REDAZIONE DEL MOVIMENTO ROOSEVELT (www.movimentoroosevelt.com )


(Articolo del 23 gennaio 2016)