News dalla categoria Movimento Roosevelt

Destra, Centro, Sinistra e Movimento Roosevelt: articolo scritto da Gioele Magaldi a beneficio di tutti e di ciascuno, e poi di rooseveltiani e non ancora rooseveltiani, con particolare attenzione a Sergio Di Cori Modigliani (a cura di DRP)

Quello che segue è un intervento a firma diretta di Gioele Magaldi, pubblicato in prima istanza sulle pagine del Gruppo facebook del Movimento Roosevelt.

Tale raccomandazione e preghiera viene direttamente dal nostro leader, che è anche tra i massimi ispiratori del Movimento Roosevelt.

"Destra, Centro, Sinistra e Movimento Roosevelt", articolo scritto a beneficio di Djibri El e Sergio Di Cori Modigliani e di tutti gli altri amici rooseveltiani

Leggi tutto...

MASSONI. Libro rivelazione di Gioele Magaldi. Intervista televisiva del Gran Maestro del GOD per CNO WEB TV

Offriamo alle visione dei nostri lettori che ancora non ne fossero a conoscenza, le due parti della recentissima intervista concessa dal nostro Gran Maestro, Fratello Gioele Magaldi, alle telecamere di CNO WEB TV (www.cno-webtv.it):

“Massoni: libro rivelazione di Magaldi-P.1. Video You Tube del 2 marzo 2015” (clicca per visionare)

“Massoni: libro rivelazione di Magaldi-P.2. Video You Tube del 4 marzo 2015” (clicca per visionare)

LE SORELLE E I FRATELLI DI GRANDE ORIENTE DEMOCRATICO (www.grandeoriente-democratico.com)

[ Articolo del 22 febbraio-6 marzo 2015 ]

MASSONI. Società a responsabilità illimitata: Presentazione a Napoli presso il prestigioso Istituto di Studi Filosofici, venerdì 6 marzo, ore 17, fra le mura del Palazzo Serra di Cassano, Via Monte di Dio 14

Per ora basta leggere e meditare sulla Locandina ufficiale dell’evento, riepilogando mentalmente i suoi dati, che raccontano di un singolare e stimolantissimo evento civile e culturale in cui si parlerà del libro “Massoni”, di storia e filosofia, dei rapporti tra Politica e Libera Muratoria, del nascente Movimento Roosevelt, politico ma metapartitico (cioè non in concorrenza con partiti e movimenti, ma anzi impegnato ad aiutare l’autorigenerazione delle classi dirigenti di questi ultimi, al lume di un paradigma progressista rooseveltiano, keynesiano e rawlsiano):

Massoni presentazione Napoli 6 marzo 2015

Leggi tutto...

Presentazione a Montesarchio (Benevento) del libro MASSONI (sabato 7 marzo, ore 18, Biblioteca Comunale di Piazza Umberto I) e del Movimento Roosevelt, in una deliziosa cornice simbolico-culturale e con preziose suggestioni multimediali…

Grazie al prezioso e benemerito impegno del regista televisivo Carlo Toto e di altri “rooseveltiani” locali, sabato 7 marzo, ore 18, presso la Biblioteca Comunale di Monte Sarchio (provincia di Benevento), in un suggestivo contesto simbolico-culturale, con l’apporto, durante l’evento, anche di intriganti proposte multimediali in grado di rendere sempre meglio comprensibile il percorso narrativo del libro “Massoni” e la proposta politica metapartitica del Movimento Roosevelt, verranno appunto presentati sia il libro più interessante del nostro tempo che l’entità politica destinata a cambiare la traiettoria del destino italiano, europeo e globale.

Leggi tutto...

Presentazione di "Massoni" a Udine del 27 febbraio 2015 (video)

E' avvenuta lo scorso venerdì 27 febbraio 2015 la presentazione del libro "Massoni", vol.1 "La scoperta delle Ur-Loges" alla Libreria Feltrinelli di Udine. Oltre all'autore Gioele Magaldi, hanno partecipato al dibattito Francesco Maria Toscano, avvocato e giornalista, autore del blog "Il Moralista" e co-fondatore del Movimento Roosevelt, il prsidente dell'MMT Friuli Venezia-Giulia Golfredo Castelletto Federico Gangi, direttore Editoriale de "Il Discorso". Ha moderato il dibattito Marco Belviso, autore del blog "Il Perbenista".

Monte Paschi e Morgan Stanley, due scandali diversi di cui si parla poco


Monti DraghiAncora mi stupisco del fatto che, nonostante i miei continui sforzi, alcuni fra i miei commentatori continuino a postare pensierini tendenti ad accreditare la tesi che spiega la crisi economica brandendo il famigerato trittico “sprechi, casta, corruzione”. Aggiungendo poi l’immancabile binomio ‘ndrangheta-mafia con specifico riferimento al degrado che attanaglia in particolar modo le regioni meridionali. Nessuno, per carità, vuole negare né l’esistenza della mafia né quella dei corrotti. La mafia andrebbe debellata definitivamente e i corrotti puniti e perseguiti a norma di legge.

Leggi tutto...

Il Movimento Roosevelt rompe il falso bipolarismo nazionalismo/difesa dell’esistente

MRLogoPremetto di non nutrire una grande simpatia per Matteo Salvini, leader leghista da poco calatosi con successo nei panni del difensore dell’unità nazionale. Non posso però ignorare un evidente dato di fatto: di fronte al fallimento di una globalizzazione tecnocratica e affamante era normale aspettarsi il rapido emergere di forze in grado di offrire rappresentanza politica ai tanti che coltivano legittimamente i concetti di patria e tradizione. Il sistema informativo dominante, d’altronde, ha tutto l’interesse ad accreditare l’esistenza in vita di una dialettica che si regge su una falsa dicotomia: o questa Europa (effettivamente matrigna e antidemocratica) o il recupero impetuoso delle singole identità nazionali (modello Putin/Le Pen).

Leggi tutto...

Syriza promuova una commissione parlamentare d’inchiesta che indaghi sull’operato dei precedenti governi

untitledIn questi ultimi giorni abbiamo più volte tentato di raccontare le oggettive difficoltà incontrate dal nuovo governo Tsipras nel corso dei recenti negoziati intercorsi con il famigerato Eurogruppo guidato dal pessimo olandese Dijsselbloem. Senza nascondere i limiti, le ambiguità e l’eccesso di pavidità dimostrato fin da subito dal nuovo governo greco, è giusto non dimenticare mai i veri rapporti di forza. La Grecia è un nano politico ed economico che, in mancanza di sponde esterne di ben altra consistenza, non potrà mai riuscire da sola a tirarsi fuori dai guai. Alla prova dei fatti Hollande e Renzi si sono schierati a sostegno di Mario Draghi e Angela Merkel, lasciando al solo Varoufakis il compito di mostrare dati alla mano i disastri causati dalle politiche di austerità. In Europa quindi Tsipras è sostanzialmente isolato, messo ai margini da un sistema consociativo che non ha alcuna intenzione di “cambiare verso”.

Leggi tutto...

Il velo di Maya che proteggeva il Venerabile Mario Draghi è finalmente caduto

Mario DraghiQualche giorno fa, riflettendo sul caso greco, abbiamo constatato come oggettivamente alcuni figuri abbiano già di fatto abolito la democrazia in alcune nazioni d’Europa (clicca per leggere). Draghi, Schaeuble e Merkel, per esempio, sul punto sono molto chiari e diretti: “i cittadini non possono cambiare attraverso il voto l’indirizzo politico dei rispettivi governi”. Anziché inviare i carri armati a reprimere nel sangue eventuali proteste, Mario Draghi può semplicemente schiavizzare un Paese intero minacciando di interrompere la liquidità che tiene in piedi le barcollanti finanze elleniche. Le forme divergono, ma la sostanza non cambia: in Grecia si è instaurata una evidente dittatura. Nessuno può quindi più fare finta di non sapere che un manipolo di oligarchi, capitanati dal Venerabile Maestro Mario Draghi, promuove e realizza nel Vecchio Continente  un golpe strisciante e continuo.

Leggi tutto...

Il caso greco fa riflettere: votare ha ancora un senso?

Bandiera greca con crepeIl caso Grecia dimostra come il rito del voto sia oramai del tutto superfluo. Come ha ben sintetizzato Wolfang Schaeuble, nazifascista abituato a parlare chiaro, “chiunque vinca le elezioni comandiamo sempre noi”. Siamo in dittatura. L’idea di essere governato da alcuni despoti, per quanto imbellettati e protetti da una retorica di tipo tecnocratico, ripugna la mia coscienza di uomo libero. Non siamo più cittadini, ovvero titolari pro-quota dell’esercizio della sovranità; siamo sudditi, perciò schiavi di un modello economico forgiato sulle esigenze di una finanza speculativa che annulla ovunque le fondamenta della democrazia e dello stato di diritto.

Leggi tutto...

Tsipras festeggia una sconfitta in trasferta nell'attesa di rifarsi in casa

untitled7 45f2cDiciamoci la verità: la partita Tsipras/Varoufakis contro Resto del Mondo ha visto prevalere sostanzialmente i secondi, come del resto era quasi scontato che fosse. Troppo diverse le forze in campo per sperare in un risultato diverso. Per carità, nel calcio come nella vita ogni tanto capitano pure le soprese. E se qualcuno ha ingenuamente sperato fino all’ultimo che il premier ellenico potesse trasformarsi in una specie di Pak Doo-Ik della politica, eroe per una notte capace di mandare al tappeto i blasonati avversari tra lo stupore generale… ebbene quel qualcuno farebbe bene adesso a tornare con i piedi per terra.

Leggi tutto...